Per il Tavagnacco un punto di carattere a Roma: contro la “bestia nera” Res è 3-3

Buon punto per l’Upc Tavagnacco a Roma. Le friulane strappano un pareggio nella tana della Res, formazione che lo scorso anno era stata una vera bestia nera per le gialloblu, sconfiggendole tanto nel match d’andata, quanto in quello di ritorno.

In terra capitolina va in scena una partita pirotecnica, terminata 3-3 e con il Tavagnacco bravissimo a recuperare una partita che sembrava persa. A bersaglio, per l’Upc, sono andate Zuliani, Filippozzi e Tuttino. Un pareggio meritato quello strappato dalle ragazze di mister Cassia, soprattutto perché il Tavagnacco, dopo essere passato in vantaggio, è andato sotto per 3-1. Il pari è arrivato nel finale, quando l’atmosfera si è surriscaldata, con l’espulsione di Cassia, della capitano della Roma Nagni e di un dirigente giallorosso.

Le friulane scendono in campo senza timore e nei primi minuti impongono il proprio gioco. Al 4’ primo tiro della partita con Simonetti che si trova a tu per tu con Ferroli, brava a respingere di piedi. Al 7’ friulane in vantaggio con Zuliani, imbeccata in area da Martinelli. Il Tavagnacco continua a spingere e al 15’ Clelland entra in area dalla sinistra, supera un’avversaria e fa partire una conclusione che Pipitone para. La Roma cresce, e al 37’ si rende pericolosa con Martinovic, che devia la palla a colpo sicuro ma Ferroli si oppone. Al 42’ è Ciccotti che sfiora il palo e al 46’ Caruso impegna l’estremo difensore gialloblu.

Nella ripresa black-out del Tavagnacco. Al 4’ rete di Martinovic che dopo aver sfruttato un errore della difesa friulana si trova a tu per tu con Ferroli e non sbaglia. Al 9’ raddoppio della Res ancora con Martinovic, abile ad avventarsi su un palla vagante in area e a segnare la rete del vantaggio. Passano pochi minuti e al 20’ altro gol delle padrone di casa, con Nagni che si inventa un tiro a scendere dalla trequarti su cui Ferroli nulla può. Il Tavagnacco tenta di reagire con Tuttino, che al 22’ ci prova da fuori area sfiorando il palo. Al 25’ l’episodio che cambia la partita a favore del Tavagnacco, con Filippozzi che insacca di testa su cross dalla destra. Le friulane cominciano a credere nel pareggio, mentre le romane calano vistosamente. Al 28’ tentativo di Tuttino parato di Pipitone. Al 40’ pareggio del Tavagnacco con Tuttino, che entra in area e fa partire un tiro che si insacca sotto la traversa. A questo punto gli animi si scaldano e l’arbitro espelle Nagni, il dirigente accompagnatore della Roma e mister Cassia. Nei 5 minuti di recupero il Tavagnacco sfiora il vantaggio in un paio di occasioni, ma il risultato non cambia.

Sabato altra trasferta insidiosa per le friulane, che saranno impegnate a Jesi.

IL TABELLINO
RES ROMA - UPC TAVAGNACCO 3 – 3

RES ROMA: Pipitone, Colini, Picchi, Nagni, Fracassi, Caruso, Ciccotti, Greggi, Spagnoli, Martinovic, Simonetti. All. Melillo

UPC TAVAGNACCO: Ferroli, Martinelli, Del Stabile, Pochero, Sardu, Tuttino, Clelland, Brumana, Cecotti, Zuliani, Filippozzi (Frizza). All. Cassia

ARBITRO: Masciale di Molfetta

MARCATORI: 7’ pt Zuliani, al 4’ st Martinovic, , al 9’ st Martinovic, al 20’ st Nagni, al 25’ st Filippozzi, al 40’ st Tuttino

NOTE: ammonite Brumana, Martinelli, espulsi Nagni e Cassia