Tina Modotti superstar per un giorno, domani in Friuli manifestazioni dedicate alla fotografa, attrice e rivoluzionaria

L'occasione è il centenario dalla mostra personale di Tina Modotti a Città del Messico, inaugurata a il 3 dicembre 1929 nella Biblioteca dell’Unam (Universidad Nacional Autonoma de México). Così a cento anni da quell'evento che rilanciò la figura artistica di Tina Modotti, che era nata il 16 agosto 1896 in Borgo Pracchiuso a Udine, domani si svolgeranno in Friuli una serie di manifestazioni, indette in collaborazione con vari enti e istituzioni, dedicate alla fotografa attrice e rivoluzionaria. Tina giovanissima emigrò negli Usa per poi passare in Messico svolgendo il suo impegno in una vita fatta di creatività. Una attività a tutto campo che svolse anche in molti Paesi europei, Russia compresa. Quello che qualcuno ha definito il Tina Modotti Day inizia domani alle 11, a Bellazoia di Povoletto, dove è previsto il lancio della bottiglia Tinissima: un Sauvignon Grand Cru del 2017, contenuto in cofanetto decorato con le immagini di tre medaglie di Arnaldo Baldassi. A seguire, nella show room dei Tenimenti Civa, il giornalista Paolo Medeossi presenterà il volume Tina Modotti. La ragazza di Pracchiuso di Gianfranco Ellero, stampato dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia per omaggio alla grande fotografa. Alle 15.30 a Udine, nella sede della Società Filologica Friulana in Via Manin 18, apertura della mostra La Udine di Tina Modotti e lezione su Tina Modotti fotografa a cura di Gianfranco Ellero e Piero Colussi. Alle 16.30, proiezione del film The Tiger’s Coat interpretato da Tina nel 1920, con presentazione di Livio Jacob.
Infine, alle 18 nella Galleria ‘Studio Proposte d’Arte – Soravito’ in Via Pracchiuso, a due passi dalla casa natale dell’artista, presentazione della mostra Omaggio a Tina Modotti. 1919-2019. Alle pareti saranno esposte venti opere in bianco e nero di altrettante artiste che si sono ispirate alla vita e alle opere della grande fotografa. Prevista, nell’occasione, la distribuzione del catalogo curato da Renza Moreale e la consegna di speciali confezioni della Grappa Pagura di Castions di Zoppola, create appositamente dal pittore Angelo Toppazzini. Saranno esposti anche i gioielli ispirati da opere della Modotti, creati dalla bottega d’arte orafa Mazzola di Via Cisis.