Torna a Udine il “brindisi alla repubblica” con l’Anpi

Mercoledì 2 giugno appuntamento con l'ANPI di Udine per celebrare insieme la nostra Repubblica, nel rispetto delle norme comportamentali dettate dall'emergenza sanitaria. Nel giardino dell'ex caserma “Osoppo” (in via Brigata Re, n. 29) si rinnoverà il “Brindisi alla Repubblica”, un pomeriggio di incontro e di condivisione dei principi democratici, che sono il fulcro della nostra vita repubblicana e della nostra Costituzione. L'iniziativa – anche in ricordo dell'on. Elvio Ruffino, componente del Comitato nazionale dell'ANPI nonché già presidente regionale e cittadino, che ne aveva dato l'avvio nel 2018 insieme ad alcuni membri dell'associazione – si aprirà alle 17.00. Andando nei dettagli del programma, è prevista la presentazione ufficiale del progetto “Il primo voto”. È questa una ricerca storica incentrata sulla partecipazione delle donne alla ricostruzione del Friuli dopo la II Guerra Mondiale che l'Anpi e l'associazione SeNonOraQuando?Udine stanno attualmente conducendo.
Nel 1946 le nostre nonne e bisnonne accedono per la prima volta al voto, partecipando prima alle elezioni amministrative, poi il 2 e 3 giugno 1946 – contemporaneamente al referendum tra monarchia e repubblica - votano per eleggere le deputate (21 donne) e i deputati (535 uomini) dell’Assemblea Costituente, che dovrà redigere la Costituzione della neonata Repubblica Italiana. La data del 2 giugno è, pertanto, particolarmente significativa per la storia della nostra democrazia: finalmente più della metà della popolazione, esclusa fino a quel momento dalla Storia, diventa protagonista e il nostro Paese effettivamente democratico. La ricerca si occupa della rappresentanza femminile e delle donne candidate ed elette nelle istituzioni locali e nel Parlamento nazionale dal 1946 al 1968. Anpi e SeNonOraQuando?Udine, perciò, lanciano un appello a tutta la cittadinanza per raccogliere testimonianze, aneddotti, racconti, biografie di donne che sono state candidate o elette in quegli anni nella nostra Regione (contatti: snoq.ud@gmail.com; anpiudine@gmail.com).
Al “Brindisi alla Repubblica” parteciperanno, inoltre, Teatro della Sete e Valentina Rivelli, che presenteranno lo spettacolo “Sfiorire nemmeno un istante”, dedicato alle tre medaglie d'oro friulane Virginia Tonelli, Cecilia Deganutti e Renata Del Din. Nel corso del pomeriggio saranno protagonisti anche Toni De Lucia, gli studenti delle scuole superiori cittadine, i rappresentanti dell'UDU (Unione degli universitari) Udine, e Ambra Canciani, presidente del consiglio degli studenti Uniud: tutti presteranno la loro voce ai Padri Costituenti e alle Madri Costituenti leggendo, tra gli altri, estratti di Giuseppe Saragat, Nilde Iotti, Teresa Mattei, Giuseppe Dossetti, Aldo Moro e Piero Calamandrei.

L'evento è con partecipazione libera, ma è richiesta la conferma di presenza contattando la segreteria ANPI all'indirizzo e.mail anpiudine@gmail.com oppure telefonando allo 0432.504813.

Le iniziative dell'ANPI di Udine per celebrare la Festa della Repubblica sono partite già martedì 1 giugno, a Tavagnacco. Nell'area festeggiamenti coperta di via Reana, sono stati proclamati i vincitori della prima edizione del premio letterario “Resistenze”, ideato e organizzato dalla sezione locale dell'associazione in collaborazione con CNA Pensionati e che è intitolato al compianto Gianfranco Balzano “Pippo”. Rivolto agli appassionati di scrittura sia esperti e sia principianti con l'obiettivo di dare voce alla memoria vissuta o tramandata di forme di resistenza passate o attuali, il concorso ha avuto un'ottima partecipazione e ha suscitato interesse anche fuori dai confini regionali: su un totale di 27 scritti pervenuti, oltre ai racconti arrivati dalle province di Udine e Pordenone, sono giunti elaborati anche dal Lazio e dalla Toscana.