Il trasporto pubblico locale bando da 2 miliardi di euro

Un’apposita Commissione ha concluso oggi a Trieste l'esame della documentazione, comprensiva di offerta economica, relativa al bando di gara europeo per l'affidamento del servizio di Trasporto Pubblico Locale su gomma in Fvg. I lavori della Commissione, iniziati ad aprile, riguarda una gara del valore complessivo di quasi 2 miliardi di euro e prevede l’affidamento in tutto il Fvg ad un unico gestore del servizio urbano ed extra urbano nei prossimi 10 anni (+ 5 eventuali). Solo due i pretendenti in lizza.
l’aggiudicazione. Il bando di gara europeo prevede l'aggiudicazione con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, attraverso l'attribuzione di un massimo di 75 punti su 100 alla qualità dell'offerta tecnica, mentre per quanto riguarda la parte economica vengono assegnati fino a 20 punti per il ribasso sull'importo a base di gara e fino a 5 punti per il miglior prezzo per servizi aggiuntivi.  L’aspetto qualitativo del servizio, dunque, dovrebbe prevalere in un rapporto di 3 a 4 su quello meramente economico, a garanzia di chi poi usufruirà di tale servizio.
la graduatoria. Dalla somma dei punteggi tecnici ed economici ottenuti, la classifica provvisoria vede in testa la società Tpl Fvg Scarl con un punteggio pari a 96,31299, seguita dall'Ati costituita da Busitalia e Autoguidovie, con punteggio pari a 95,74662.
La prima, costituita dalle aziende cha attualmente svolgono il servizio di trasporto pubblico regionale, ha ottenuto il massimo punteggio nell’offerta pubblica (75/100), il concorrente invece si è fermato a 73,358/100.
Sul fronte dell’offerta economica,  Busitalia ha offerto il 14,99% di ribasso sull'importo di contratto, mentre TPL FVG Scarl. ha offerto il 7,60%. di ribasso sull'importo di contratto.
Per quanto concerne invece il ribasso sui servizi aggiuntivi, ovvero sui chilometri che l'Amministrazione regionale potrà richiedere in aggiunta a quelli già oggetto del contratto, Tpl Fvg Scarl ha offerto un valore a chilometro pari a 0,60 euro per servizi urbani e pari a 0,40 euro per servizi extraurbani, mentre Busitalia e Autoguidovie hanno offerto un valore pari a 1,20 euro per servizi urbani e pari a 0,90 euro per i servizi extraurbani.
Entrambi i contendenti hanno raggiunto la percentuale minima prevista dalla  normativa di riferimento ai fini della verifica di congruità dell'offerta stessa. Pertanto, la Commissione farà richiesta formale di giustificazione di quanto offerto.
A conclusione di tale procedimento, per la cui tempistica è previsto circa un mese, la Commissione di gara procederà all'aggiudicazione provvisoria del servizio in oggetto.

Potrebbero interessarti anche...