Tre arresti per numerosi colpi avvenuti tra Veneto e Friuli Venezia Giulia

A seguito dell'attività di investigazione condotta dai Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Latisana è stato identificato un gruppo di persone dedito a reati contro il patrimonio nella Bassa friulana e nel vicino Veneto. Si tratta di quattro cittadini di nazionalità rumena che sarebbero responsabili di un grosso furto di vestiti e abbigliamento, il 26 febbraio dell'anno scorso, per un valore di 30mila euro. Luogo dell'atto criminoso era stato il magazzino della Bernardi group a Ronchis, in provincia di Udine.

Le indagini sono state dirette da Claudia Danelon, sostituto Procuratore di Udine: la banda dei rumeni è risultata essere anche autrice di altri furti. Nello specifico la sottrazione di due motori marini a Cervignano (5 marzo 2015) e di una cospicua quantità di rame a Maserada in provincia di Treviso (23 marzo seguente). In precedenza i quattro hanno tentato d'asportare altri tre motori marini a S. Giorgio di Nogaro e si sono resi responsabili della ricettazione di un furgone rubato.

Alla fine del 2015 Emanuele Lazzaro, Gip del Tribunale di Udine, ha emesso ordinanze di custodia cautelare in carcere per tre dei quattro cittadini rumeni, mentre l'ultimo del gruppo, un 21enne, è stato indagato a piede libero. Il 9 dicembre scorso un componente della banda è stato catturato dai militari di Latisana nel territorio del comune di Roncade in provincia di Treviso. Altri due, dopo essere fuggiti in Romania, sono stati ritrovati e arrestati il mese scorso dalla Polizia del luogo dopochè era stato emesso un mandato d'arresto europeo nei loro confronti. Saranno ora consegnati alle autorità del nostro Paese.