Trieste Coffee Festival, torrefazioni aperte. Il programma del 1° Novembre

Proseguono numerose anche il 1° Novembre le iniziative del Trieste Coffee Festival, evento dedicato al grande pubblico, per contribuire a una sempre più corretta “cultura del caffè”, svelarne i segreti e promuovere il consumo consapevole di caffè di qualità, attraverso una serie di iniziative legate alla storia, alle caratteristiche e alle modalitài preparazione della celebre bevanda.

Domani, Mercoledì 1 novembre, tre incontri a Palazzo Gopcevich (via Rossini 4, Trieste) permetteranno di diventare più abili nel preparare il caffè a casa propria, nel distinguere una buona tazzina al bar e nel riconoscere anche il decaffeinato.
Si inizia alle alle 10.00 con Riscoprire la moka. Come preparare un caffè di qualità con la caffettiera più amata dagli italiani, a cura di Lucio del Piccolo (Ricercatore storico e collezionista di apparecchi casalinghi per la preparazione del caffè). Si prosegue alle 11.00 con L'espresso perfetto. Come riconoscere un caffè di qualità al bar a cura di Alberto Polojac, responsabile acquisti e qualitài Imperator, Direttore della Bloom Coffee School e ideatore di Trieste Coffee Festival. Si conclude alle 12:00 con La qualità nel decaffeinato a cura di Giovanni Bortoli, responsabile acquisti caffè verde, consulenza e formazione Demus spa.
Tutti gli incontri sono gratuiti e accessibili fino a esaurimento dei posti in sala Bazlen.

Dalle 10 alle 17 le aree espositive di Palazzo Gopcevich saranno sempre aperte al pubblico con le illustrazioni di Elena de Giorgi (grafica-pubblicitaria e illustratrice) che raccontano Il viaggio del Caffè dalla pianta a Trieste, le teche con alcuni volumi e documenti della Biblioteca dell'Associazione Caffè Trieste, tra cui l'atto costitutivo in Associazione degli "interessati nel commercio del caffè", datato 1891 e l'atto di allargamento dell'Associazione anche agli "interessati nell'industria del caffè" del 1933, nonché materiali forniti dai soci.

Al Trieste Coffee Festival ci sarà spazio anche per la solidarietà con l'A.B.C. - Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo Onlus e l'ADMO-Associazione Donatori di Midollo Osseo Friuli Venezia Giulia Onlus. Quest’ultima come di consueto metterà in vendita le piantine di caffè in cambio di una donazione per le proprie attività.

Il Trieste Coffee Festival nasce da un'idea di Alberto Polojac, responsabile acquisti e qualità di Imperator, è promosso dall'Associazione Caffè Trieste e da ICA – Italian Coffee Association, in co-organizzazione con l'Assessorato allo Sviluppo Economico e al Turismo del Comune di Trieste. Con il patrocinio di Turismo FVG e della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato della Venezia Giulia.
Sul sito www.triestecoffeefestival.it il programma completo con tutte le attività del Trieste Coffee Festival.