Ucciso volontario friulano, è giunta la conferma ufficiale

Non ci sono più dubbi sulla tragica sorte di Tonino Tonial, il pensionato 66 enne residente a Sedegliano (Ud), che da una settimana non dava più notizie di se dal Burkina Faso, paese dell’Africa in cui si trovava da circa un mese e mezzo.
omicidio. Anche se allo stato attuale mancano informazioni precise sull’accaduto, sembra si sia trattato di un omicidio, ma non si sa se a sfondo politico o per opera della malavita locale.
tonialTonino Tonial faceva il volontario per una onlus friulana, l’associazione Pentalux “Maurizio Chittaro", che si occupa di portare aiuti in due zone dell’Africa, in Burkina Faso e in Algeria dove si trovano i campi profughi Saharawi. Tonial era tornato di recente nel paese africano per ricongiungersi con la moglie del posto, la stessa che ha provveduto al riconoscimento della salma.
Dalla nostra regione appartenenti alla onlus hanno avuto notizia della sua morte attraverso un comune amico di origini greche, da allora ogni tentativo di avere informazioni e di contattare la ambasciata della Costa d’Avorio non ha dato alcun risultato. L’unica certezza è la sua morte, che è stata confermata.
Tra i vari tentativi fatti dalla Pentalux per avere maggiori informazioni, vi è il contatto con una cugina della moglie che lavora a Pordenone.
La situazione nel paese africano, dopo il recente colpo di stato sembrava essersi stabilizzata, ma evidentemente non abbastanza per evitare un tragico epilogo.
Tonial collaborava con la onlus friulana da una decina di anni, prodigandosi nelle varie iniziative di aiuto alla popolazione del Burkina Faso e Algeria.

Potrebbero interessarti anche...