Udine: Ciclo di incontri al Centro Internazionale di Scienze Meccaniche (Cism): ultimo appuntamento con Franco Fabbro

Ultimo appuntamento per il ciclo di incontri aperti al pubblico organizzati dal Cism, il Centro Internazionale di Scienze Meccaniche che ha sede a Udine. Giovedì 29 novembre alle 18.30 a palazzo del Torso, in piazza Garibaldi, sarà protagonista il professor Franco Fabbro con “Identità culturale e violenza: neuropsicologia delle lingue e delle religioni”, intervento durante il quale si affronteranno i temi dell’evoluzione dell’Homo sapiens, della rivoluzione culturale umana, del locale versus globale, della riorganizzazione delle società umane.

Il professor Franco Fabbro ha studiato per decenni sotto il profilo neuroscientifico le due componenti identificative e coesive dei gruppi umani, ossia le lingue e le religioni: acquisite entrambe nelle prime età della vita, scolpiscono il cervello con analoghi meccanismi neurali, organizzandosi nella memoria implicita e determinando un’architettura neuropsicologica che differirà a seconda delle singole tradizioni. Questi marcatori culturali sono collegati ai sistemi emozionali, quindi alle reazioni difensive e aggressive.

Allora, come mitigare gli aspetti violenti dell’identità culturale e preservarne al tempo stesso gli elementi che conferiscono «consistenza e spessore» agli esseri umani? Come scrive il teologo Vito Mancuso nella prefazione all’ultimo libro del professor Fabbro, “Identità culturale e violenza”, edito da Bollati Boringhieri, la proposta neuropedagogica di Fabbro è di esporre precocemente i bambini a quella pluralità di religioni e di lingue che, secondo ricerche ormai consolidate, favorirebbe una più efficace regolazione del comportamento e una maggiore autoconsapevolezza.

Potrebbero interessarti anche...