Udine e coronavirus: Shaurli, Fontanini non insegua Salvini

"Fontanini stia attento a non farsi condizionare a inseguire anche lui nuovo mantra di Salvini: 'riaprire tutto'. Fra presidenti come quello lombardo che prima vuole riaprire prima di tutti e il giorno dopo si affida 'alla scienza', manca solo che qualche sindaco pensi a riaperture differenziate all'interno della stessa regione. Da una parte Fedriga chiede al Governo un piano nazionale e dall'altra si prospettano 'città aperte' e diversità in Regione?". Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando la proposta del sindaco di Udine Pietro Fontanini, di riaprire bar e ristoranti prima del 3 maggio.
"Tutti vogliamo andare verso la ripresa delle attività produttive e commerciali - precisa Shaurli - presto e in sicurezza, con parametri stabiliti e un coordinamento chiaro. Ci sono aree della regione ancora duramente colpite: prima di lanciare proposte azzardate è opportuno coordinarsi con tutti e fare valutazioni con medici e ricercatori, non a spanne".