Udine: PD, al via gli incontri pubblici dei laboratori: primo incontro “Scuola: problemi, riflessioni e proposte”

“Il Partito Democratico della città di Udine ha attivato quattro laboratori permanenti che affrontino la riprogrammazione della vita della città dopo la pandemia nell’orizzonte temporale che va dal 2023 al 2030. In tale contesto il “Laboratorio della cultura, dell’istruzione e dell’esperienza” ha concentrato la riflessione sui temi della scuola e dei servizi culturali della città individuando i loro orizzonti ponendo l’attenzione sulla costruzione di nuovi modelli organizzativi in ambito culturale e sulla produzione di nuove idee che consentano di riportare al centro dell’attenzione la cultura del lavoro, la cultura cooperativa, ed il loro ruolo nell’ambito dei processi di educazione e di formazione” così Vincenzo Martines, segretario del Partito Democratico di Udine, presenta la prima di quattro iniziative dei laboratori cittadini voluti fortemente dai democratici che sarà in programma martedì 29 giugno alle ore 18 in sala San Luigi Scrosoppi in via Liguria 236 a Godia che verterà sul tema “SCUOLA Problemi - Riflessioni – Proposte”. L’incontro sarà anche in diretta su Zoom a questo link https://us02web.zoom.us/j/83159188701?pwd=dzR2YVJHVkFQUUFBUEZzbW5YbmQwdz09 e
sulla pagina facebook https://www.facebook.com/PartitoDemocraticoComuneUdine.
“Il Laboratorio propone una serie di incontri in cui affrontare i temi di Udine città di Scuola, di Università, di esperienza” - dichiara il coordinatore dell’organismo dei dem Arturo Campanella – “Tali occasioni saranno utili per mettere a confronto la “Cultura” con le “Culture” alla ricerca di una sintesi tra età, etnie, esperienze. Il gruppo di lavoro ha elaborato la convinzione che solo attraverso una serrata analisi dei problemi dei tre ambiti specifici e le riflessioni che possono scaturire da un franco ed aperto dibattito si possa giungere ad intravedere le “luci” verso le soluzioni. L’ambizione è quella di trovare le formule più idonee per unire creatività, potenzialità delle tecnologie emergenti e metodi di
innovazione comprovati; di individuare soluzioni che rispondano alle sfide del nostro tempo; di unire competenze diversificate e background differenti al servizio di un obiettivo comune: quello di supportare idee coraggiose per una città più inclusiva, felice e connessa.”
L’iniziativa di martedì 29 giugno sarà aperta dalla presentazione generale ad opera di Vincenzo Martines, Segretario comunale del PD di Udine e di Arturo Campanella, già dirigente scolastico.
Successivamente Anna Maria Fehl, insegnante, esperta di innovazione didattica, accoglienza e integrazione dei Bisogni educativi speciali, Mauro Bullo insegnante, Formatore IRES per le TIC, formatore IRRSAE e InValSI, Furio Petrossi insegnante, promotore di convegni e formatore sulle tecnologie della comunicazione e dell'informazione nella formazione, Giovanni Duca, portavoce per la provincia di Udine del Movimento “Priorità alla scuola”, discuteranno dei temi centrali in una tavola rotonda moderata da Aldo Chiozzi. Prima della conclusione affidata al recital delle giovani artiste del duo acustico “ConFusione”, Aurelio Ferrari intervisterà Nicoletta Oscuro, attrice e cantante, con una riflessione sulle occasioni di crescita e di apprendimento offerte dalle attività teatrali a scuola.


Per info: Lab.culturaistruzione@pdudine.it - segreteria@pdudine.it