Da Udine a Tolmezzo spaccio di hashish e altro. Tre minorenni agli arresti

I Carabinieri di Tolmezzo hanno concluso due giorni fa un’attività investigativa iniziata in marzo e volta a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Tre ragazzi con meno di 18 anni sono stati arrestati e affidati alle comunità, mentre un altro minore è stato solo denunciato insieme a tre maggiorenni.

Teatro delle indagini è stata la stazione delle corriere tolmezzina, il parco di via J. Lennon e le vie vicine alle scuole superiori. Dopo perquisizioni personali e domiciliari i militari hanno messo sotto sequestro complessivi 174 g. di hashish, 150 g. di marijuana, una decina di pasticche di psicofarmaci e materiale vario per pesare e confezionare le sostanze oltre a più di 600 euro probabilmente ‘bottino’ dello spaccio. Nella fase finale dell’operazione, all’alba del primo giugno, sono stati impiegati 50 carabinieri con le unità cinofile che hanno sequestrato poche quantità di stupefacenti e altri oggetti. Lo spaccio avveniva a Tolmezzo ad opera dei minori che abitano in Carnia che vendevano le sostanze a studenti che ne acquistavano piccole dosi per uso personale. Gli stupefacenti però provenivano da Udine ed erano i maggiorenni a fare il primo acquisto per poi distribuirli ai più giovani.

Le indagini sono state dirette e coordinate insieme dalle Procure della Repubblica di Udine e dei Minori di Trieste. In totale gli arresti hanno coinvolto quattro giovani (tre minori), mentre le denunce sono state per 19 persone (sei minori). Tutti di giovane o giovanissima età e provenienti dalla provincia udinese.

Potrebbero interessarti anche...