Udine, villaggio del Pecile: diventa a traffico limitato iniziando da questo weekend!

Da domani, venerdì 12 giugno, anche Villaggio dei Pecile entrerà a far parte della rete di attività per così dire “a traffico limitato” aderendo all’iniziativa “Udine sotto le stelle”.
Per chi ancora non lo sapesse, Villaggio dei Pecile è una rete di una sessantina di esercizi commerciali che interessano largo dei Pecile, vicolo Sillio e le vie Deganutti, dei Rizzani, dei Torriani, D’Aronco, Cosattini e Asquini.

Si tratta di una rete informale di attività varie, unite dal fatto di essere una comunità di negozi indipendenti, non appartenenti a catene, legati quindi al territorio, al commercio sostenibile e “al prodotto a km 0”
Villaggio del Pecile ha deciso quindi di rispondere alla voglia delle udinesi e degli udinesi di vivere di nuovo il sociale, dopo il lockdown, ampliando le zone tradizionalmente chiuse al traffico durante il periodo estivo, per consentire alle diverse attività ristorative di poter allargare i loro spazi al chiuso, utilizzando le strade, i vicoli e le piazzette.

Nella pratica: ci saranno durante i weekend alcune variazioni al traffico veicolare e alla viabilità.
In dettaglio i locali che posizioneranno i loro tavolini all’esterno saranno i seguenti:

- Quinto recinto, Beltrame, Soreli e Torriani su Largo dei Pecile che sarà parzialmente chiuso al traffico

- Befed, Leon d’oro, Sa di tappo, Gabin, su via dei Rizzani che sarà a traffico limitato solo per i residenti e i frontisti

- La Cantinetta e Il Vapore su Vicolo Sillio che verrà quasi completamente chiuso al traffico

- Tagli e Taglieri su Via D’Aronco che non subirà variazioni nella viabilità, in quanto verranno occupati solo alcuni stalli adibiti in precedenza a parcheggio

Il tutto avrà inizio come si è detto venerdì 12 giugno e si dovrebbe protrarre per tutti i weekend fino al 31 dicembre con i seguenti orari: venerdì e sabato (dalle ore 18:30 alle 23.30) e domenica (dalle ore 10:00 alle ore 23.30).

Le referenti del quartiere ci tengono a precisare: "le novità che presentiamo oggi sono state possibili grazie al lavorio incessante dell’intera rete di negozi presenti in questo quartiere svolto in collaborazione con il Comune di Udine, l’associazione Brainery Academy e Confcommercio. Non nascondiamo l'intenzione di ampliare l'offerta di intrattenimento qualora le regole saranno più chiare e permissive. Sempre nel rispetto della normativa vigente e della totale sicurezza comune".