Un “terremoto” per amico: mostra di OGS su conoscenza e prevenzione sismica

Bisogna essere persone speciali per fare amicizia con i terremoti o almeno per imparare a conviverci con una certa serenità. Così era Marco Mucciarelli, sismologo ed ex direttore del Centro di Ricerche Sismologiche dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale - OGS, scomparso nel 2016. A Mucciarelli è dedicata la mostra Un “terremoto” per amico, che inaugura DOMANI 14 gennaio 2020 alle ore 18 presso lo spazio Trieste Città della Conoscenza. La mostra è un progetto di OGS in collaborazione con Trieste Città della Conoscenza, la rete coordinata dall'Assessorato Scuola, Educazione, Università e Ricerca e Decentramento del Comune di Trieste.

“La mostra è un percorso di immagini, piccole postazioni sperimentali e momenti di approfondimento tenuti da esperti, che permetteranno di familiarizzare con molti aspetti legati ai terremoti per imparare a conviverci limitandone le conseguenze negative” spiega Laura Peruzza, ricercatrice OGS e ideatrice dell’evento. Perché, per dirla con le parole dello stesso Mucciarelli, “ogni giornata passata senza fare prevenzione è una giornata persa” e anche i brevi attimi del transito in una stazione ferroviaria possono diventare fondamentali per la nostra sicurezza. L’esposizione dimostra come la ricerca contribuisce alla prevenzione, con conoscenze e tecnologie per una più efficiente mitigazione degli effetti di un evento catastrofico.

Durante il mese di apertura verranno proposti cinque incontri pomeridiani aperti al pubblico e un’edizione speciale della campagna informativa IONONRISCHIO, tenuta da volontari di Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia.

La mostra e gli eventi che la arricchiscono sono gratuiti e aperti a tutti.

PROGRAMMA EVENTI COLLATERALI

Venerdì 17 gennaio, ore 18 - La leggenda della magnitudo e altri racconti. Le false credenze sui Terremoti. Conferenza con Angela Saraò, ricercatrice OGS

Venerdì 24 gennaio, ore 18 - Cosa succede dopo un terremoto? Dai volontari sentinella all’agibilità degli edifici. Conferenza con Alessandro Rebez, ricercatore OGS e Teresa Tufaro, dottoranda UNITS

Sabato 25 gennaio, ore 9-16 - Edizione Speciale IONONRISCHIO con i Volontari della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia: Comune di Trieste, Comune di Duino-Aurisina e Associazione Psicologi per i Popoli

Sabato 25 gennaio, ore 11.30 - Il terremoto del 1348: analogie e differenze con il 1976. Conferenza con Alessandro Vuan, ricercatore OGS e Miriam Davide, docente UNITS

Venerdì 31 gennaio, ore 18 - La musica della terra. Conferenza con Stefano Parolai, direttore Centro di Ricerche Sismologiche di OGS e Giuliana Rossi, ricercatrice OGS

Venerdì 7 febbraio, ore 18 - Ma se c’è un pericolo, io rischio? Conferenza con Dario Slejko, ex direttore Centro di Ricerche Sismologiche di OGS

Venerdì 14 febbraio, ore 18 - Sismicità indotta, ovvero quando l’uomo fa le pentole… e cerca il coperchio. Conferenza con Enrico Priolo, ex direttore Centro di Ricerche Sismologiche di OGS

Lo spazio Trieste Città della Conoscenza
“Trieste Città della Conoscenza” è uno spazio di public engagement sui temi della ricerca, situato all’interno della stazione ferroviaria di Trieste e aperto a cittadini di tutte le età, turisti e visitatori di ogni genere. Nello spazio si organizzano conferenze, mostre, laboratori e attività di vario genere proposte dagli istituti membri.

Il protocollo, che organizza anche Trieste Next, mette insieme Comune di Trieste, università ed enti di ricerca in una rete di collaborazione attiva per agevolare il dialogo tra i suoi protagonisti, che sono davvero moltissimi. Con l’ultimo aggiornamento di quest’anno la rete è arrivata a coinvolgere ben diciannove enti.

LINK UTILI:
www.triesteconoscenza.it
www.inogs.it
http://rts.crs.inogs.it/