Venerdì prossimo ultimo appuntamento con la rassegna Udin&Jazz al Caucigh

Si chiude venerdì 24 luglio, con il concerto del Gianpaolo Rinaldi Trio, la rassegna Udin&Jazz al Caucigh, nata dalla collaborazione tra lo storico caffè udinese ed Euritmica in occasione del trentennale di Udin&Jazz. Tre sold-out per le esibizioni di Son du Xangò, Simon/Serafini/Carnovale Trio e Clemente/Valli duo e apprezzatissima la formula dei concerti jazz con cena nel suggestivo dehors nel cuore di Udine, sempre nel rispetto delle norme per il contenimento del Covid-19.

Gianpaolo Rinaldi è un pianista, hammondista e compositore friulano attivo sulla scena jazzistica del nord est italiano, grazie ad un percorso professionale che lo vede presente come sideman al fianco di un gran numero di musicisti tra i più significativi del territorio locale e forte di importanti collaborazioni con artisti di caratura nazionale ed internazionale.

Di recente ha pubblicato il primo album in trio a suo nome intitolato “Suspension”, lavoro che si concentra sul rapporto tra la figura del funambolo (con particolare riferimento alla personalità di Philippe Petit) e quella del musicista improvvisatore, umanità alla costante ricerca di delicati equilibri con la natura, con il momento e con sé stessi.

Il trio si è esibito in numerosi festival e club di jazz italiani e si sta preparando all’incisione del nuovo lavoro discografico.

La line up di venerdì 24 al Caucigh vede Gianpaolo Rinaldi al piano, Eugenio Dreas al contrabbasso e Marco D’Orlando alla batteria.