Venerdì “rinasce” l’impianto di risalita di Bovec: e con l’apertura di Sappada, lo sci in Fvg torna senza confini

Torna la possibilità di sciare “senza confini” in Friuli Venezia Giulia. Venerdì 23 dicembre sarà inaugurato il rinnovato impianto di risalita di Bovec, che darà la possibilità - quando l'innevamento lo renderà possibile - di raggiungere anche la vicina Sella Nevea e cimentarsi così tanto in territorio italiano, quanto in quello sloveno.

Dopo le vicissitudini degli scorsi anni, con la caduta di due cabine della funivia di Bovec nel gennaio 2013 e il fallimento, nell'ottobre dello scorso anno, della località società di gestione degli impianti, l'Atc Kanin, finalmente una buona notizia per gli sciatori “transfrontalieri”. L’inaugurazione del centro sciistico Canin-Kanin, collegato con il polo di Sella Nevea, si terrà venerdì alle 10 accanto all’ultima stazione della cabinovia Kanin alla presenza, tra gli altri, del presidente della Repubblica di Slovenia, Borut Pahor, e del ministro di sviluppo economico e tecnologico Zdravko Počivalšek. «Venerdì - dichiara Janko Humar, direttore del centro di informazione turistica di Bovec - si inaugureranno ufficialmente gli impianti di risalita sul versante sloveno del Kanin, in attesa che le condizioni neve permettano la fruizione del demanio sciabile. In ogni caso, anche in assenza di precipitazioni nevose, la vetta è un ottimo punto di partenza per escursioni e passeggiate panoramiche».

E sempre venerdì, come già riportato, prenderà il via anche la stagione sciistica a Sappada. Il 23 dicembre, insomma, sarà una giornata importante per gli amanti della neve in regione, anche perché si rinnovano così due importanti accordi che allargano i confini a disposizione degli amanti della coltre bianca. Le prime discese sulle piste di Sappada e l'inaugurazione del nuovo impianto di risalita di Bovec consentono a Promoturismo Fvg di aggiungere per la stagione 2016/2017, nelle diverse formule di skipass, oltre all’accesso agli impianti regionali, la possibilità di sciare anche nelle due località e regalare agli sciatori della regione ancora più chilometri di piste.

Dunque gli abbonati allo skipass stagionale Cartaneve, oltre ai poli del Friuli Venezia Giulia, potranno sciare anche a Sappada e a Bovec; gli appassionati di Sella Nevea potranno tornare a vivere un’esperienza di sci senza confini sui diversi versanti del Canin acquistando lo skipass giornaliero o il plurigiornaliero ed infine i fruitori dello sci@sempre potranno sciare, oltre ai poli del Friuli Venezia Giulia, anche a Bovec.

«Siamo lieti - dichiara il direttore generale di Promoturismo Fvg, Marco Tullio Petrangelo - di poter fare un regalo agli sciatori del Friuli Venezia Giulia con formule skipass che spaziano oltre i confini regionali. Desidero inoltre cogliere l’occasione per augurare ai vicini comprensori di Sappada e Bovec una splendida stagione invernale».

«Anche a Sappada - aggiunge Gianluca Piller Roner, amministratore delegato di Gts, società proprietaria e gestore degli impianti - siamo soddisfatti di poter affermare che anche per quest’anno la collaborazione con Promoturismo Fvg prosegue, nella speranza di aumentare ancora di più i punti di convergenza tra le due realtà. Venerdì siamo pronti ad aprire il 90% del demanio, nonostante le condizioni nivometeorologiche non favorevoli».