Primo maggio con l’esecuzione integrale dei 6 Grandi Studi su Paganini a villa di Toppo Florio

Ritorna in Friuli la straordinaria arte pianistica di Gianluca Luisi, protagonista assoluto - vestirà, infatti, anche i panni dell'enorelatore - del primo maggio del Festival Enoarmonie, che questa domenica farà tappa nella raffinata e panoramica Villa di Toppo Florio, in Comune di Buttrio. Musicista completo ed eclettico, a suo agio nel repertorio barocco (è stato vincitore al concorso Bach di Lipsia) così come nelle pagine più ardue del XIX e XX secolo, Luisi inizierà il suo programma con la poderosa Suite Inglese in sol minore di J. S. Bach. Seguirà Chopin, con il quarto Scherzo, pagina - eseguita non di frequente - tra le più profonde e complesse del compositore polacco. Ma la perla del concerto consisterà nell’esecuzione integrale – rarissima - dei 6 grandi studi di esecuzione trascendentale su Paganini, di Franz Liszt.  Non è facile immaginare e comprendere l’enorme impressione che suscitarono in tutta Europa le qualità dell'"infernale violinista", portatore di novità sceniche e strumentali rivoluzionarie. Liszt, che era già unanimemente considerato il più grande pianista vivente, dopo averlo ascoltato in concerto rimise completamente in discussione la propria tecnica, con l’obiettivo di raggiungere sulla tastiera i risultati ottenuti dal compositore genovese sul violino. I “6 Études d'exécution transcendante d'après Paganini” rappresentano il primo risultato nella ricerca di una rinnovata, diabolica tecnica pianistica, che raggiunge effetti inusitati e novità prodigiose. Un concerto da non perdere, quindi, per tutti gli appassionati del pianoforte. A contrappuntare le esecuzioni, gli ottimi vini dell’Azienda Colutta, il cui proprietario - Giorgio Colutta - è da sempre molto vicino al mondo musicale, essendo stato anche presidente del Conservatorio Tomadini di Udine. Il concerto è realizzato in collaborazione con il Comune di Buttrio.