Pronto soccorso di Latisana, Liguori: «Convincere con azioni e non con parole professionisti qualificati ed esperti a restare in servizio»

Le 26 domande di mobilità avanzate dal personale infermieristico in servizio nel Pronto Soccorso dell'Ospedale Civile di Latisana sono state portate oggi all’attenzione del Consiglio regionale attraverso una interrogazione della consigliera Simona Liguori dei Cittadini. La rappresentante dei civici ha chiesto all’assessore Riccardi quali azioni siano state intraprese per evitare la fuga di personale, rendere nuovamente attrattivo il Pronto soccorso di Latisana e risolvere le situazioni di disagio segnalate dai lavoratori. «Nella sua risposta - ha spiegato Liguori - l’assessore ci ha spiegato che gli infermieri sono stati recentemente incontrati ed ascoltati e avrebbero condiviso con l’Azienda una serie di azioni migliorative che sarebbero state loro proposte». Nella replica all’assessore, la consigliera Liguori ha sottolineato «la valenza del personale di alta professionalità che opera nel Pronto soccorso di un ospedale importante come quello di Latisana, servizio essenziale che con la stagione estiva alla porte e l’arrivo di migliaia di turisti a Lignano Sabbiadoro e nelle località balneari contermini riveste un ruolo strategico per l’intera regione. All’ascolto - ha concluso la rappresentante dei civici - devono seguire azioni concrete che persuadano con i fatti il personale qualificato ed esperto a restare al Pronto Soccorso. Diversamente si rischia di mettere in ginocchio anche l’ospedale di Latisana».