Soddisfatto il Comitato Civico per la Soppressione dei Passaggi a Livello di Udine dopo l’incontro al Ministero

Il Comitato Civico per la Soppressione dei Passaggi a Livello di Udine, nel prendere atto del comunicato congiunto Ministero – RFI, emesso a conclusione del tavolo tecnico tenutosi a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il giorno 11.04.2019:
1. constata con soddisfazione che il problema della soppressione della linea a raso con i suoi 5 passaggi a livello, dopo Comune e Regione, è stato finalmente affrontato al più alto livello presso il Ministero competente, sede istituzionale decisionale appropriata;
2. prende atto dell’”impegno da parte di RFI di procedere al trasferimento del traffico passeggeri dalla tratta urbana alla circonvallazione Udine Centrale – PM Vat”, con la comunicazione entro 30 giorni di quanti e quali treni passeggeri verranno trasferiti nell’immediato;
3. constata altresì l’impegno di RFI a presentare entro gennaio 2020 il progetto definitivo del riordino del nodo ferroviario di Udine comprendente la completa dismissione della tratta di superficie PM Vat – Stazione Centrale con i 5 passaggi a livello.
Il Comitato ringrazia:
- il Senatore Mario Pittoni che, forte del mandato conferitogli da tutte le forze politiche di Maggioranza e Opposizione sia in Consiglio Comunale sia in Consiglio Regionale, è riuscito a far convocare il tavolo tecnico ministeriale e con l’appoggio del sindaco Fontanini e dell’assessore Pizzimenti in tale sede ha fatto valere le ragioni dei cittadini;
- le forze politiche di Maggioranza e Opposizione del Comune e della Regione che a più riprese hanno sostenuto con continuità e decisione questa battaglia civile per una città migliore;
- il Sottosegretario ai Trasporti Armando Siri e il Senatore Maurizio Campari per l’impegno profuso, nella certezza che vigileranno sul rispetto degli accordi ufficialmente presi da RFI sia per la scadenza a breve che per quella a medio termine.