Depositata in Regione una mozione sul sistema delle cure palliative e della terapia del dolore

«L’indagine dell’Istituto ricerche economiche e sociali, raccolte le interviste ai professionisti che si occupano di cure palliative e terapia del dolore in regione, ha dimostrato necessità di superare la disomogeneità territoriale dei modelli organizzativi del sistema delle cure palliative e della terapia del dolore, la cui governance non risulta saldamente strutturata su procedimenti e gruppi di lavoro ben definiti. E per agevolare questa operazione, al fine di rendere la collaborazione più proficua, si deve agire anche sulla comunicazione dei dati clinici dei pazienti tra gli stessi professionisti». La consigliera regionale dei Cittadini, Simona Liguori, presenta così la mozione, depositata oggi, che impegna la Giunta regionale a realizzare una piattaforma informatica utile a mettere a disposizione di tutti i professionisti della sanità i dati clinici dei pazienti trattati con cure palliative e terapie del dolore. «Si è registrata la mancanza dell’interazione tra i sistemi informatici di refertazione territoriali, non accessibili ai terapisti del dolore, e quelli ospedalieri, consultabili dai medici di famiglia, - aggiunge la consigliera -: una situazione che determinerebbe dispendi di tempo per il completo inquadramento conoscitivo del paziente; per quanto riguarda le cure palliative, inoltre, è affermata da più parti l’impossibilità di accesso trasversale alle schede cliniche dei pazienti, i cui referti vengono registrati soltanto sui sistemi informativi ospedalieri, ma non sono consultabili dal domicilio, né possono essere visualizzati dagli altri attori della rete di cure palliative e terapia del dolore, come medici di medicina generale, guardie mediche, infermieri del 118, ecc.». Per Liguori, vicepresidente della commissione Sanità, la Giunta deve quindi «attivarsi per mettere in Rete, anche dal punto di vista informatico, tutti gli operatori coinvolti nella presa in carico del paziente».

mozione protocollata piattaforma informatica cure palliative