Il 24 aprile a Chiasiellis una lunga domenica di musica e teatro, 12 ore per il tendone

La primavera di cultura, musica e socialità del circolo culturale Il Cantiere di Mortegliano continua. Dopo la 35esima edizione Fiera del disco usato e da collezione, organizzata con successo lo scorso 3 aprile nella Palestra comunale di Mortegliano e in attesa dell'avvio del ricco cartellone di iniziative ed eventi in programma a partire dalla metà di maggio, domenica 24 aprile da mezzogiorno a mezzanotte nell'area ex demaniale di via Ferraria a Chiasiellis si terrà una lunga maratona di concerti e spettacoli. Si comincia alle 12.00 con la brass band Quella Mezza Sporca Dozzina, si prosegue durante tutto il pomeriggio con Threenakrya, Mirco e i Fiori di Carta, Vomitiva, Fabricio Alvarez, La Methamorfosi, Conte Manin, si giunge attorno alle 20.00 allo spettacolo di TNF – Teatri Nazionâl Furlan e si continua per tutta la serata con Mary Illusion, Albacaduca, Dissociative TV e Adrenalinico Mefisto per chiudere con le selezioni di DJ Blu Selecta. Come suggerisce il titolo, 12 ore per il tendone, quella di domenica 24 aprile non è soltanto di una festa di suoni, ritmi e parole con cui in qualche modo si collaudano le strutture che ospiteranno le prossime iniziative in programma e in particolare la nuova edizione del festival Festintenda, che si preannuncia particolarmente interessante. Si tratta di un appuntamento che ha altresì il significato forte di resistenza e di solidarietà poiché nasce per iniziativa di alcuni soci e amici del circolo Il Cantiere e di diversi musicisti friulani, per i quali evidentemente gli spazi di espressione, aggregazione e creatività creati e mantenuti in quasi quarant'anni di attività tra Mortegliano e Chiasiellis hanno una certa importanza. Una risposta forte e chiara a chi, prima con il furto dei teloni e di altri materiali e più recentemento con alcuni atti vandalici a danno della sede sociale e delle strutture dell'area ex demaniale, ha danneggiato Il Cantiere e la sua attività. La lunga domenica di concerti e teatro concorre così a sostenere la raccolta fondi destinata all’acquisto dei nuovi teloni e degli altri materiali necessari, che sono stati sottratti nei mesi scorsi, ed è anche un'occasione per ringraziare di cuore tutti coloro che in questo periodo hanno già contribuito, aderendo anche ad una iniziativa di crowdunfing in rete.

La partecipazione a 12 ore per il tendone è libera è gratuita. Ulteriori informazioni al riguardo sono disponibili sul sito web e sulla pagina Facebook de Il Cantiere: https://www.festintenda.it/ e https://www.facebook.com/Festintenda.