Mittelfest, “Eredi del pianeta”: Responsabilità, opportunità e rischi d’impresa verso un’eredità più sostenibile, lunedì al Teatro Ristori

Crisi climatica, innalzamento delle temperature, deforestazione, invasione delle microplastiche negli oceani, pandemia. Siamo tutti “eredi del pianeta”, soprattutto dopo l’ultimo anno e mezzo che ha messo sotto gli occhi del mondo quanta responsabilità abbia l’uomo nei confronti della salute della Terra e, di conseguenza, di quella di ogni suo abitante. Quando si parla di eredi, tema scelto per l’edizione del trentennale di Mittelfest, si evoca il passato e ci si proietta verso il futuro. È quindi immediato pensare alla nostra eredità come uomini e alle responsabilità del singolo individuo così come dell’intera comunità nei confronti dell’eredità più importante che abbiamo: la salute della Terra.

Essere eredi significa trovare nuovi modi di pensare, agire, governare e produrre: non basta ridurre i danni di un comportamento poco sostenibile ma, invece, è necessario innovare per ripensare le politiche economiche e finanziarie e il ruolo del business e della finanza nella sostenibilità.
Qual è il ruolo delle imprese in questo scenario in cui agire velocemente è ormai vitale? Le aziende devono limitarsi a rispettare le linee guida stabilite dalla legge o invece hanno il dovere - e ne possono trarre beneficio anche economico - di investire in un’innovazione di prodotto e processo che sia una solida base per sviluppare una società sempre più sostenibile?

Ne parlerà Irene Monasterolo, docente alla Vienna University of Economics and Business durante l’incontro organizzato da Mittelfest e Civibank lunedì 23 agosto alle 21 al Teatro Ristori di Cividale del Friuli.
Il dialogo sarà condotto da Guido Corso, direttore della sede Rai FVG e da Giacomo Pedini, direttore artistico di Mittelfest.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria: info point 0432/733966 - biglietteria 0432/734316 - biglietteriamittelfest@gmail.com