Presentata la Trieste Opicina Historic 2022 in programma il 2 e 3 aprile. Toccherà varie località del FVG

Si terrà nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 aprile l’edizione 2022 della Trieste Opicina, tradizionale evento che annualmente intende rinverdire in chiave regolaristica i fasti della classicissima gara in salita che si è disputata dal 1911 al 1971. Anche quest’anno, la manifestazione, organizzata dal Club dei Venti all'Ora, è divisa in due sezioni: Historic, Gara di Regolarità ASI a cronometri liberi comprendente la Coppa Ada Pace, il Trofeo Mario Marchi e la Trieste Opicina Young e toccate alla Basilica di Aqulieia e nell’Isontino, prove di precisione sul Carso e spettacolare passagggio aperto al pubblico all’interno dell’Ippodromo di Montebello e Touring, raduno turistico per auto storiche con partenza e arrivo in Piazza dell’Unità d'Italia con tappe di grande suggestione e rilevenza turistica a Marano Lagunare con visita ai Casoni e successivamente al Museo della Guerra per la Pace Diego de Henriquez di Trieste. La manifestazione è stata presentata giovedì 31 marzo nel corso di una conferenza stampa dal presidente del Club dei Venti all'Ora, Paolo Grava, dal Vicepresidente Fulvio Martinelli e dal consigliere e disegnatore del tracciato, Maurizio Grio.Gli organizzatori sono soddisfatti: inarrivabili a causa della coda della pandemia i numeri record di iscritti di sole tre stagioni fa - spiegano -, si sono comunque riempite le griglie di partenza con un buon numero di partecipanti abituali e anche molti nuovi, tutti ansiosi di riaffacciarsi al panorama di Trieste. Sono tornati in gran numero gli stranieri (40% dei partenti), vero punto di forza della Trieste Opicina Historic, che vanta anche, coerentemente con il genius loci della città e unica manifestazione in Italia, la validità per il Campionato Carinziano di Regolarità KCC e per l'Alpe Adria Classic Challenge AACC. Ma a farla da padroni il 2 e 3 aprile saranno due fattori: i panorami e le eccellenze turistiche ed eno-gastronomiche di Trieste e della regione, dei quali la Trieste Opicina Historic (TOH) e il Club dei Venti all'Ora sono riconosciuti ambasciatori e rispettati testimonial. “Lo slogan di questa edizione - ha commentato Grava - potrebbe essere “Il cuore oltre l'ostacolo”: una frase che può sembrare altisonante, ma che si adatta molto bene alla Trieste Opicina, gara di velocità in salita (svoltsi dal 1911 al 1971) e alle successive riedizioni in chiave regolaristica promosse dal Club dei Venti all'Ora a partire dalla fine degli anni '80. Solo alcune date, a titolo di esempio: 6 giugno 1939, quando i venti di guerra già soffiano in Europa, ma la voglia dei piloti di misurarsi sul tracciato della Trieste Opicina è più forte di ogni altra considerazione. Oppure 30 ottobre del 1948: torna la Trieste Opicina, mentre ancora le ferite della Seconda guerra mondiale sono evidentissime su tutto il territorio. E ancora: 27 giugno del 1953 e 19 giugno del 1954: non sono certamente giorni facili per Trieste, ma la Trieste Opicina c'è, si corre ed è un grande successo sportivo e di pubblico. "A Trieste l'importanza sportivo-agonistica della manifestazione è pari a quella sentimentale” - scriveva qualche attento cronista dell'epoca. Ebbene, anche ai giorni nostri - prosegue Grava - ci ritroviamo a doverci aggrappare a quella felice frase: per attaccamento e sentimento, il Club dei Venti all'Ora ha mantenuta accesa la fiamma attraverso gli ultimi quattro decenni, continuando a portare il nome della città e della Trieste Opicina all'attenzione dei pubblici internazionali e degli appassionati di automobilismo e non solo. E di cuore oltre l'ostacolo si è trattato anche nella scorsa riedizione del 2021, strappata davvero con i denti dalle grinfie del Covid in mezzo a un mare di difficoltà logistico-organizzative di vario genere, dopo l'annullamento dell'edizione 2020. Ora, nel 2022, si assiste finalmente una parvenza di ritorno alla normalità: e con essa, torniamo di nuovo nel 'Salotto buono' di Piazza dell'Unità d'Italia. Il Club, coerentemente con il suo ruolo di soggetto sociale protagonista in città dal 1961 e tra i primi club d'Italia fondatori nel 1966 della federazione che oggi prende il nome di ASI (Automotoclub Storico Italiano), si avvia a offrire al pubblico triestino ancora due belle giornate dedicate all'automobilismo storico, con le sinuose linee delle autovetture d’epoca a risplendere e mostrasi ancora più attraenti nella scenografia dell’architettura Liberty della città”. E c’è tanta voglia di futuro. ”Il Club ha in serbo nuovi progetti per i suoi soci, che coinvolgeranno la città e la regione: attorno ai veicoli storici e alla trasversale passione per essi, a fine pandemia è prevista la nascita di svariate iniziative all'insegna della cultura, dell'intrattenimento, della solidarietà e della sostenibilità, coerentemente con quella responsabilità sociale che anima e pervade il club: la stessa che, anno dopo anno - ha concluso Grava - ci spinge a riprendere in mano la fiaccola, consapevoli dell’ “importanza sentimentale” della Trieste Opicina per la città e per la popolazione di Trieste”. Entrando nel dettaglio del programma, il 2 aprile le vetture inizieranno ad arrivare in Piazza Unità dalle 8:00 del mattino per la partenza prevista dalle ore 10:30 alla presenza del Vicesindaco e Assessore comunale alle Attività produttive, Commercio e Mercati, Serena Tonel . L’arrivo è programmato alle ore 18:00 nella piazza di Rupingrande-Repen. Il 3 aprile le vetture partiranno da Piazza Unità alle 9:30 per farvi ritorno alle ore 13:00. Seguiranno le premiazioni che si terranno all’Hotel Savoia Excelsior Palace. Il percorso della Trieste Opicina Historic sabato 2 aprile condurrà le vetture, attraverso itinerari scenografici, fino alle porte di Grado, prevedendo una visita alla Basilica di Aquileia per fare quindi ritorno a Rupingrande-Repen. Domenica 3 aprile le vetture saranno impegnate invece in passaggi di precisione all’interno dell’Ippodromo di Montebello (ore 10:00 e ore 12:00), dove sarà apprezzato il coinvolgimento del pubblico. La Trieste Opicina Touring porterà sabato 2 aprile gli equipaggi che non intendono cimentarsi con i cronometri a Marano Lagunare, dove saranno protagonisti di un’affascinante escursione nella Laguna e ai Casoni, per poi ricongiungersi agli equipaggi della Historic la sera a Rupingrande-Repen. La domenica sarà invece dedicata alla visita al Museo della Guerra per la Pace Diego de Henriquez. L’arrivo a Trieste in Piazza dell’Unità d’Italia per entrambe le categorie è previsto a partire dalle ore 13:00. La domenica della Historic prevede anche l’assegnazione di tre trofei speciali: Il Trofeo Mario Marchi dedicato allo storico segretario del Club e riservato ai Soci, la Coppa Ada Pace dedicata all’unica donna vincitrice assoluta della Trieste Opicina di velocità nel 1959 che sarà assegnata alla Pilota meglio classificata e la Trieste Opicina Young per i piloti e navigatori under 30 meglio classificati.

 

PROGRAMMA TRIESTE OPICINA HISTORIC

 

Sabato 2 aprile 2022

08:00 Ritrovo degli equipaggi in Piazza dell’Unità d’Italia e consegna documentazione

10:30 Partenza della prima vettura - Prove di precisione sul Carso Triestino - Prove di precisione nell’Isontino – Grado

12:00 Controllo orario con rinfresco - Prove di precisione nell’Isontino – Grado

13:00 Pranzo al ristorante Alla Buona Vite di Boscat

14:30 Ripartenza prima vettura - Prove di precisione Isontino – Grado

15:30 Sosta ad Aquileia con visita alla Basilica e alle Cripte - Prove di precisione nell’Isontino - Grado
18:30 Arrivo a Rupingrande-Repen

19:00 Cena light

 

Domenica 3 aprile 2022

08:30 Ritrovo degli equipaggi in Piazza dell’Unità d’Italia

09:30 Partenza della prima vettura - Prove di precisione all’Ippodromo di Montebello - Prove di precisione sul Carso Triestino

11:00 Sosta ristoro a Rupingrande-Repen

11:30 Ripartenza della prima vettura - Prove di precisione sul Carso Triestino - Prove di precisione all’Ippodromo di Montebello

12:30 Arrivo in Piazza dell’Unità d’Italia

13:30 Pranzo al ristorante dell’Hotel Savoia Excelsior Palace

 

PROGRAMMA TRIESTE OPICINA TOURING

 

Sabato 2 aprile 2022

08:00 Ritrovo degli equipaggi in Piazza dell’Unità d’Italia e consegna documentazione

08:30 Partenza in colonna verso Marano Lagunare (UD) - Navigazione con roadbook fotografico 09:45 Arrivo a Marano Lagunare, parcheggio delle vetture e imbarco sulla Motonave

10:00 Partenza del Tour “Fiume Stella e Casoni” … dove il tempo scorre lento e il ritmo della vita è rimasto quello di tanti anni fa … Durante la navigazione una qualificata spiegazione dell’ambiente conduce all’incantevole villaggio dei Casoni, dove vivevano i pescatori quando le barche da pesca erano ancora a remi. Durante la gita in Motonave è previsto un gustoso ristoro con specialità tipiche a base di pesce
16:00 Sbarco dei partecipanti e rientro a Opicina con ricongiungimento con gli equipaggi della Trieste Opicina Historic

18:30 Arrivo a Rupingrande-Repen

19:00 Cena light

 

Domenica 3 aprile 2022

08:30 Ritrovo degli equipaggi in Piazza dell’Unità d’Italia

09:00 Partenza in colonna e trasferimento al Museo De Henriquez con visita guidata

10:30 Partenza in colonna per giro turistico in Carso

12:00 Sosta ristoro a Rupingrande-Repe)

12:30 Partenza in colonna per rientro a Trieste

13:00 Arrivo in Piazza dell’Unità d’Italia

13:30 Pranzo al ristorante dell’Hotel Savoia Excelsior Palace

Ph Fulvio Filipponi