Scuole a canestro, XII Torneo Studentesco di Pallacanestro Maschile “Città di Udine”, sabato finali al Benedetti di Udine

Tempo di finali, per il titolo e promozione, per “Scuole a canestro per ricordare”, dodicesimo torneo studentesco di pallacanestro maschile per istituti secondari superiori di Udine, già “Memorial professor Ezio Cernich” fino al 2017, organizzato dal Miur ufficio Educazione motoria, fisica e sportiva (Emfs) di Udine coordinato dal professor Claudio Bardini in collaborazione con l’associazione Apu Ieri e la Libertas Fvg dei presidenti, rispettivamente, Roberto Paviotti e Bernardino Ceccarelli, oltre che con la Federazione italiana pallacanestro (Fip) udinese presieduta da Bardini stesso. Sabato 18 maggio, al palasport Benedetti di via Marangoni a Udine, saranno giocate le due finali di quest’anno scolastico. Alle ore 9, sarà disputata Copernico – Bearzi, finale di Elite che promuoverà la vincente in Eccellenza nell’edizione 2019 – 2020 del torneo. Alle 11, seguirà Deganutti – Malignani, finale di Eccellenza che assegnerà il trofeo per il 2019.

Questa finale per il titolo è inedita. Si sfideranno, infatti, il Deganutti matricola terribile che finora non aveva mai militato in Eccellenza e il Malignani, scuola più finalista di tutte e tre volte vincitrice del torneo finora. Il Deganutti neopromosso nel girone di qualificazione di Eccellenza ha vinto tutte e tre le sfide, nell’ordine, con il Malignani, il Marinelli e lo Zanon. Il Malignani, invece, si presenta in finale con la sola sconfitta contro il Deganutti all’esordio stagionale. Chi vincerà la finale raccoglierà l’eredità del Marinelli campione uscente, eliminato dal Malignani nella sfida di chiusura del girone di Eccellenza 2019 nella riedizione della finale 2018, e che ha vinto il torneo più volte di tutti: ben cinque.

E’ una novità anche la finale promozione Copernico – Bearzi, che hanno vinto da imbattutti rispettivamente il girone A e quello B di qualificazione di Elite 2019. Il Copernico ha superato, nell’ordine, lo Stellini, il Volta e il Percoto; il Bearzi, dal canto suo, lo Stringher, il Ceconi e il Marinoni. Il Copernico, dove il torneo è nato nel 2007, ha vinto le prime due edizioni del trofeo ed è retrocesso in Elite nel 2016. Il Bearzi è salito già una volta in Eccellenza nel 2013, anno dello sdoppiamento del torneo in due categorie, per poi retrocedere subito l’anno seguente.

IL CAMMINO IN ECCELLENZA 2019

Prima giornata: Malignani – Deganutti 71-79 e Zanon – Marinelli 38-80.

Seconda giornata: Marinelli – Deganutti 59-66 e Malignani – Zanon 79-40.

Terza e ultima giornata: Deganutti – Zanon 76-55 e Malignani – Marinelli 82-79.

Classifica finale: 1) Deganutti 6 punti; 2) Malignani 4; 3) Marinelli 2; 4) Zanon 0.

Deganutti e Malignani finalisti per il trofeo 2019; Marinelli resta in categoria nel prossimo anno scolastico; Zanon retrocesso in Elite 2019-2020.

IL CAMMINO IN ELITE A 2019

Prima giornata: Percoto – Volta 64-65 e Copernico – Stellini 75-53.

Seconda giornata: Copernico – Volta 63-55 e Stellini – Percoto 61-62.

Terza e ultima giornata: Percoto – Copernico 62-73 e Volta – Stellini 46-74.

Classifica finale: 1) Copernico 6 punti; 2) Volta 4; 3) Percoto 2; 4) Stellini 0.

Copernico in finale promozione 2019 contro il Bearzi; Volta, Percoto e Stellini restano in categoria nel prossimo anno scolastico.

IL CAMMINO IN ELITE B 2019

Prima giornata: Ceconi – Marinoni 54-78 e Bearzi – Stringher 77-55.

Seconda giornata: Bearzi-Ceconi 89-17 e Stringher-Marinoni 66-62.

Terza e ultima giornata: Stringher-Ceconi 100-42 e Marinoni-Bearzi 61-69.

Classifica finale: 1) Bearzi 6 punti; 2) Stringher 4; 3) Marinoni 2; 4) Ceconi 0.

Bearzi in finale promozione 2019 contro il Copernico; Stringher, Marinoni e Ceconi restano in categoria nel prossimo anno scolastico.

MARCATORI IN ECCELLENZA

A fine girone di qualificazione in questa categoria ci sono due podi diversi.

Per punti assoluti segnati in tre gare:

48 Losito (Deganutti, media 16);

43 Malisan (Malignani, 21,5 per due gare giocate) e Di Giovanni (Marinelli, 14,3);

41 Cautiero (Deganutti, 20,5 per due) e Azzano (Deganutti, 13,6).

Per media punti a gara:

21,5 Malisan (Malignani) per due giocate (43);

20,5 Cautiero (Deganutti) per due (41);

19 Micalich (Marinelli) per due (38).

Gli altri marcatori delle due scuole finaliste per il titolo 2019:

35 Tell (Malignani, media 11,6 per tre gare giocate);

30 Ganzini (Malignani, 10 per tre);

29 Alberto Tomada (Malignani, 14,5 per due) e Vermi (Malignani, 9,6 per tre);

24 Bosa (Deganutti, 8 per tre);

22 Salmaggi (Malignani, 7,3 per tre);

20 Lorenzo Basso e Alessio Gallizia (Deganutti, 10 per due);

18 Urban (Deganutti, 6 per tre);

16 Rodaro (Malignani, 5,3 per tre);

8 Milanese (Malignani, 4 per due);

6 Zannier (Malignani, 3 per due);

5 Zorzutti (Malignani, in una gara giocata) e Barone (Deganutti, 1,6 per tre);

3 Bortolussi (Malignani, 1,5 per due);

2 Daffara e Fontanot (Malignani, in una gara giocata), Agostini (Malignani, 1 per due) e Lazic (Deganutti, 1 per due);

1 Mingolo e Pitasso (Deganutti, in una gara giocata).

MARCATORI IN ELITE A

Anche in questo girone ci sono due podi diversi, ma con gli stessi top scorer in testa.

Per punti assoluti segnati in tre gare:

67 Andrea Angeli (Stellini, media 22,3) e Tommaso Gallizia (Volta, 22,3);

58 Serafini (Percoto, 19,3);

57 Baldan (Percoto, 19).

Per media punti a gara:

22,3 Andrea Angeli (Stellini) e Tommaso Gallizia (Volta) per tre giocate (67);

22 Spangaro (Copernico) per due (44);

19,3 Serafini (Percoto) per tre.

Gli altri marcatori del Copernico finalista promozione 2019:

32 Minisini (media 10,6 per tre gare giocate);

31 Falillone e Picco (10,3 per tre);

27 Mittino (9 per tre);

25 Bovino (12,5 per due);

10 Brini (3,3 per tre);

4 Borghese (2 per due);

3 Carraro (1,5 per due);

2 Stazi (1 per due) e Russo (0,6 per tre).

MARCATORI IN ELITE B

Anche in questo girone ci sono due podi diversi e cambia il top scorer.

Per punti assoluti segnati in tre gare:

89 Monticelli (Stringher, media 29,6);

63 Zanon (Stringher, 21);

62 Ohenhen (Bearzi, 20,6).

Per media punti a gara:

33 Feruglio (Bearzi) in una giocata;

29,6 Monticelli (Stringher) per tre (89);

21 Zanon (Stringher) per tre (63).

Gli altri marcatori del Bearzi finalista promozione 2019:

35 De Monte (media 11,6 per tre gare giocate);

29 Bellan (9,6 per tre);

25 Paladini (8,3 per tre);

13 Avaglio (4,3 per tre);

12 Nonini (6 per due);

11 Drigani (3,6 per tre);

10 Todesco (3,3 per tre);

5 Robert Ross Ijan (in una gara).

ALLENATORI PROFESSORI

Le quattro squadre finaliste hanno per allenatori professori delle rispettive scuole. In particolare, il Malignani è guidato dal professor Claudio Natale, con il collega Dario Colavizza dirigente accompagnatore della squadra; in nove anni di panchina Natale si è qualificato con il Malignani per altrettante finali di Eccellenza, tre delle quali vinte nel 2011, nel 2015 e nel 2017. Contro il Malignani quest’anno se la vede il Deganutti che ha la docente di educazione fisica Sonia Adorinni per responsabile, con il vicepreside Paolo Bulfoni accompagnatore della squadra, che però è guidata dall’ex allievo Federico Cascino. Lo consente il regolamento del torneo che privilegia il ruolo formativo degli allenatori professori, ma favorisce anche il senso di appartenenza degli studenti alla loro scuola. Nella finale di Elite la professoressa di educazione fisica Giovanna Croattini guida il Copernico, assistita di volta in volta da qualche studente giocatore che rimane fuori dalla rosa dei dodici iscritti a referto. Il Bearzi rivale del Copernico nella finale di Elite 2019 è condotto dal professor Alberto Andriola, che è l’unico dei finalisti ad avere un curriculum da allenatore di club in squadre giovanili e serie minori.

ARBITRI E UDC

L’edizione 2018-2019 di Scuole a canestro per ricordare ha visto con successo implementare, per una precisa scelta dell’ufficio Emfs e della Fip udinesi che fanno capo entrambi a Bardini, l’impiego di arbitri – studenti in coppia con arbitri guida, o anche no in alcune gare. Il designatore provinciale Giuseppe Cotugno, che nella prima fase si è avvalso anche del collega Pais e dell’istruttore Andretta scesi pure loro sul parquet, per le finali di sabato ha scelto la coppia Cornacchini – Gattullo per la finale Copernico – Bearzi di Elite e quella Nicola Cotugno – Dal Ben per la finale Deganutti – Malignani di Eccellenza. Al tavolo di gara fungeranno da ufficiali di campo Chiara De Carlo e Anna Caruso con Chiara Nonini ai 24 secondi, che hanno fatto da Udc in tutta la prima fase.

PREMIAZIONI

Com’è tradizione, al termine delle finali sul parquet del Benedetti si terranno le premiazioni con coppe per le quattro squadre finaliste di Scuole a canestro per ricordare, messe in palio da Miur ufficio Emfs di Udine, Apu ieri e Libertas Fvg, che donerà anche magliette ricordo a squadre e staff, mentre la Fip udinese ha messo a montepremi palloni da basket. Targhe andranno al migliore giocatore della finale di Eccellenza e a quello di quella di Elite offerte, rispettivamente, dagli eredi del professor Ezio Cernich e dalla vedova di Paolo Viola. Da quest’anno si aggiungerà una targa della Fip provinciale in memoria del suo storico presidente Ennio Bon, che andrà al migliore arbitro – studente.

T-SHIRT SPORT-VITA

In ricordo della manifestazione i giocatori delle squadre finaliste saranno omaggiati di una “t-shirt” riportante i seguenti messaggi: “Lo sport fa bene al cervello”, “Donare il sangue fa bene alla mente e al cuore”, “La droga brucia il cervello e danneggia il cuore”. Il professor Claudio Bardini, nel suo ruolo anche di referente regionale scolastico per l’educazione alla salute, vuole così promuovere il valore educativo della prevenzione e stimolare i giovani cestisti ad <educarsi ed educare attraverso la pallacanestro>, perché <promuovere lo sport significa promuovere la vita>. Quest’ultima iniziativa è stata organizzata grazie alla collaborazione tra Fip udinese, Associazione friulana donatori sangue (Afds) e Miur ufficio Educazione motoria, fisica e sportiva (Emfs) di Udine.

Potrebbero interessarti anche...