8 Marzo: De Monte; Lega umilia le donne, con loro indietro di cent’anni

«La Lega umilia le donne. Con loro andiamo indietro di cent’anni». Lo afferma l’eurodeputata del Pd Isabella De Monte, commentando il volantino sessista diffuso dai giovani calabresi della Lega in occasione dell’8 marzo, aggiungendo che «l’unica cosa che Salvini riesce a dire sulle donne è di riaprire le case chiuse».
Secondo De Monte «sappiamo che la tentazione di molti cavernicoli è di chiuderci a casa a fare a maglia, ma al di là degli idioti che hanno scritto e diffuso quel volantino – continua – ciò che spaventa è l’atteggiamento di Salvini, che dice di lavorare per la parità di genere ma in realtà sulla violenza contro le donne tace sempre. L’unica cosa che riesce a fare sul tema femminile è proporre di riaprire la case chiuse». «Non siamo davanti a una ragazzata – conclude De Monte – o a uno scherzo di cattivo gusto: quello che si respira è un clima pessimo. Vogliono farci tornare indietro, ma non gliene faremo passare nemmeno una».

Potrebbero interessarti anche...