Al via a Grado i numerosi eventi collaterali alla Mostra “Medea50”, a 50 anni dalla realizzazione del film Medea di Pier Paolo Pasolini

A 50 anni dall’arrivo sull’Isola del Sole del celebre cast diretto da Pier Paolo Pasolini, che con 14 minuti di riprese a Grado contribuì ad attirare l’attenzione internazionale sulla laguna e a farla entrare nella storia del cinema, Grado si prepara a celebrare il grande regista friulano e la straordinaria interprete Maria Callas con una serie di eventi collaterali che prenderanno il via giovedì 4 e termineranno martedì 23 luglio. Dopo l’inaugurazione della mostra fotografica “Medea50. Pier Paolo Pasolini, Maria Callas e Grado” allestita nel foyer dell’ex Cinema Cristallo, la divina Maria Callas nelle vesti di Medea, il campione del mondo Giuseppe Gentile, Laurent Terzieff e soprattutto Pier Paolo Pasolini saranno ricordati e omaggiati negli stessi luoghi che hanno fatto da scenario alla celebre apertura del film. I giorni 4, 11 e 18 luglio il pubblico avrà l’occasione di raggiungere il celebre Casone Mota Safon, luogo amato da Pasolini, che raggiungeva ogni qualvolta si trovava a Grado. Proprio all’interno del Casone saranno proiettati i 14 minuti del film Medea girati nella laguna; seguirà un intervento a cura di Luisa Venier, dell’Associazione La signora delle fiabe, che ripercorrerà i tempi in cui Grado era frequentata dalle celebrità dell’epoca. Un aperitivo conviviale a cura dell’Associazione Graesani de Palù anticiperà il ritorno sulla terraferma, previsto per le 19.45; a concludere la serata, una visita guidata alla mostra fotografica “Medea50. Pier Paolo Pasolini, Maria Callas e Grado”.
Giovedì 18 luglio, invece, al Casone Mota Safon avrà luogo l’incontro “Pasolini tra le note”, a cura dell’Associazione Adelinquere.

La partenza è prevista alle 16.00 da Piazza Marinai d’Italia (Grado); per ogni data è previsto un massimo di 25 persone; la quota di partecipazione è di € 45,00. Per informazioni e prenotazioni: 342 6210696 o eventimedea@gmail.com.

Queste le altre iniziative in programma:
- lunedì 15 luglio ore 21.00: “Il luogo del Centauro: storia e immagini della laguna di Grado”, a cura del prof. Massimo Degrassi
- martedì 16 luglio ore 21.00: presentazione del libro “Equidistanze” di Paolo Toso
- mercoledì 17 luglio ore 21.00: incontro con Francesca Agostinelli dal titolo “Dalla pellicola alla carta: Pasolini disegna la laguna”
- giovedì 18 luglio ore 21.00: “I protagonisti dei migliori anni a Grado (1969-1972). I ricordi di Aldo e Luisa Venier”, a cura di Luisa Venier
- venerdì 19 luglio ore 21.00: spettacolo “Aperitivo con l’Arte - Maria Callas, la divina”, a cura dell’Associazione Adelinquere
- sabato 20 luglio ore 20.45: Paolo Medeossi propone “Casta Diva”, affascinante memoir sull’estate gradese del 1969
- domenica 21 luglio ore 21.00: spettacolo “Da Allen Ginsberg a Pier Paolo Pasolini, storie di poeti ribelli”, a cura dell’Associazione Adelinquere.
La serata di lunedì 22 luglio, con inizio alle 21.00, dal suggestivo titolo “Pasolini, Maria Callas e il Campione”, vanta la presenza di un ospite d’onore, Giuseppe Gentile (Giasone bambino nel film di Pasolini), che dialogherà con Francesca Agostinelli.
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e si terranno sul Lungomare Nazario Sauro (in caso di maltempo presso l’Auditorium Biagio Marin).

A concludere il ciclo di eventi, martedì 23 luglio alle 21.00, al Parco delle Rose, sarà la proiezione del film Medea.