Annuncio del Cio in occasione della giornata mondiale delle donne, Tokyo 2020 saranno i primi giochi olimpici a eguaglianza di genere nella storia

 

In occasione della Giornata Mondiale delle Donne, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC), il Comitato Organizzatore di Tokyo 2020, il Governo del Giappone e il Governo Metropolitano di Tokyo (TMG) stanno ribadendo il loro impegno per dei Giochi Olimpici e Paralimpici che siano una pietra miliare nell'uguaglianza di genere dentro e fuori dal campo di gioco, aprendo la strada a una società più equa e inclusiva.

Ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020:

- Quasi il 49% degli atleti partecipanti saranno donne, secondo l'assegnazione delle quote del CIO. Questi saranno i primi giochi equilibrati di genere della storia.

- Ci sarà un programma di gare innovativo. garantendo pari visibilità tra gli eventi femminili e maschili e presentando nove eventi misti in più rispetto a Rio 2016, portando il numero complessivo a 18.

- Per la prima volta in assoluto, tutti i 206 Comitati Olimpici Nazionali (NOC) dovrebbero avere almeno un atleta femminile e un atleta maschio nelle rispettive squadre olimpiche.

- Tutti i 206 NOC e la squadra olimpica dei rifugiati del CIO saranno incoraggiati a portare la loro bandiera da un atleta donna e un atleta maschio alla cerimonia di apertura.

Ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020:

- Almeno il 40,5% di tutti gli atleti saranno donne, secondo i criteri di qualificazione IPC. Ciò equivale a 1.782 atleti, un aumento rispetto alle 1.671 donne che hanno gareggiato a Rio 2016 (38,6 per cento).

- Alla Cerimonia di Apertura, tutti i Comitati Paralimpici Nazionali in gara saranno anche incoraggiati a far portare la loro bandiera da un atleta femminile e uno maschile.

In seguito alla nomina del suo nuovo Presidente, Hashimoto Seiko, il Comitato Organizzatore di Tokyo 2020 ha aumentato le dimensioni del suo Comitato Esecutivo, portando la percentuale di donne al 42%. Ha anche creato un team per la promozione dell'uguaglianza di genere sotto la guida del suo direttore sportivo, Kotani Mikako, al fine di promuovere ulteriormente le iniziative di genere e inclusione durante i Giochi.

"Il CIO è impegnato per l'uguaglianza di genere in tutte le aree, dagli atleti che gareggiano dentro e fuori dal campo di gioco ai ruoli di leadership nelle organizzazioni sportive", ha affermato il presidente del CIO Thomas Bach. "A soli quattro mesi dai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, il Movimento Olimpico si sta preparando per una nuova pietra miliare nei suoi sforzi per creare un mondo sportivo a parità di genere: i primi Giochi olimpici equilibrati di genere della storia".

"L'inclusione è al centro di tutto ciò che fa l'IPC", ha affermato il presidente dell'IPC Andrew Parsons. “Ci impegniamo costantemente con i nostri membri per aumentare la partecipazione femminile a tutti i livelli del Movimento Paralimpico, dagli atleti agli amministratori, dagli allenatori ai membri del consiglio. Tokyo 2020 sta per avere più atlete in competizione di qualsiasi precedente Giochi Paralimpici. In meno di un decennio, avremo aumentato il numero di donne che gareggiano alle Paralimpiadi di almeno il 18,7% rispetto a Londra 2012. Nonostante questi progressi non ci adageremo sugli allori e continueremo a lavorare sodo con i nostri membri. aumentare la partecipazione delle donne a tutti i futuri Giochi fino a raggiungere l'uguaglianza di genere. "

"Tokyo 2020 sostiene 'Unity in Diversity' come un concetto importante dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020. Ha compiuto vari sforzi a tal fine insieme al CIO, IPC, TMG e al governo del Giappone. Attualmente, l'uguaglianza di genere Il team di promozione sta lavorando attivamente per mettere insieme possibili ulteriori azioni, comprese proposte per lasciare un'eredità duratura dopo i Giochi. Decidiamo di considerare i Giochi di Tokyo 2020 come un punto di svolta nella storia se guardiamo indietro molti anni dopo ", ha affermato il presidente di Tokyo 2020 Hashimoto Seiko.

"La partecipazione di uomini e donne in tutti i campi e la partecipazione attiva delle donne porterà alla creazione di una società prospera, vivace e sostenibile e alla realizzazione di una società in cui tutti possano vivere confortevolmente ha affermato Marukawa Tamayo, Ministro per i Giochi olimpici e paraolimpici di Tokyo, Ministro incaricato dell'emancipazione femminile e Ministro di Stato per l'uguaglianza di genere. "Per riconoscere nuovamente l'importanza dell'unità nella diversità in tutto il mondo e per rendere i Giochi di Tokyo un'opportunità per sviluppare una società armoniosa e inclusiva, il Governo del Giappone, insieme al CIO, IPC, TMG e il Comitato Organizzatore di Tokyo per il I Giochi Olimpici e Paralimpici si impegneranno a rendere i Giochi di Tokyo i migliori di tutti i tempi in termini di uguaglianza di genere, promuovere l'uguaglianza di genere nel campo dello sport e sostenere le donne colpite in gran parte dalla pandemia ".

Koike Yuriko, il governatore di Tokyo, ha dichiarato: "I Giochi di Tokyo 2020 sostengono" Unity in Diversity "come uno dei concetti primari. Il TMG si è anche impegnato a promuovere la consapevolezza del pubblico nei confronti dei diritti umani promulgando "l'ordinanza che mira alla realizzazione del concetto di rispetto dei diritti umani come stipulato nella Carta olimpica". Inoltre, la promozione della partecipazione attiva delle donne nella società è posizionata come uno dei compiti vitali del TMG e siamo determinati a continuare a lavorare ampiamente su varie misure. Vorremmo fare di questi Giochi un'opportunità per i concetti di diversità e rispetto dei diritti umani di radicarsi ulteriormente nella società. Faremo di questo un retaggio e costruiremo un futuro migliore basato su di esso. Il TMG, insieme al CIO, all'IPC, al governo giapponese e al Comitato Organizzatore di Tokyo 2020, mirerà a realizzare Giochi con il concetto di unità nella diversità ".

Fonte: IOC News – Immagine IOC