Ater Pordenone: 164 alloggi efficienti e green con 11 milioni di euro dal Pnnr – interventi nel capoluogo Aviano e Cordenon

Ater via Aprilia via Latina-Pordenone

Ater Pordenone pronta a investire oltre 11 milioni di euro derivanti dal PNRR per rendere più moderni ed efficienti dal punto di vista energetico e ambientale a Pordenone, Aviano e Cordenons 164 alloggi che hanno oltre 30 anni di vita. L'Azienda ha programmato l'approvazione dei progetti entro fine settembre e non intende farsi rallentare nel cronoprogramma nemmeno dall'aumento dei costi delle materie prime, che tanti problemi sta creando al comparto edilizio. Per questo motivo gli uffici Ater Pordenone insieme ai progettisti incaricati hanno già calcolato in ulteriori 2 milioni 300 mila euro i fondi necessari per compiere a regola d'arte i lavori. Costi extra che verranno sottoposti all'attenzione della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in modo da ricevere copertura e non perdere la grande occasione fornita dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza. Infatti i lavori avranno anche un effetto benefico sulla spesa energetica delle famiglie locatarie, le quali grazie ad alloggi più efficienti potranno contare su consumi minori e conseguenti bollette più leggere. "Infatti questo finanziamento di oltre 11 milioni di euro - ha commentato il Presidente di Ater Pordenone ingegner Giovanni Tassan Zanin - permetterà la riqualificazione energetica di fabbricati con oltre trent’anni di vetustà e contribuirà a dare respiro finanziario alle famiglie per i conseguenti minori costi di gestione dovuti al risparmio energetico". Nello specifico i lavori interesseranno i complessi abitativi di via Latina a Pordenone (63 alloggi), via Sabaudia e Aprilia sempre a Pordenone (52 alloggi), via Mazzolari ad Aviano (24 alloggi) e via Isonzo a Cordenons (25 alloggi). Tra gli interventi previsti isolamento termico degli immobili, realizzazione delle centrali termiche e dell'impianto centralizzato, sostituzione infissi, impianti solari termici e fotovoltaici. Si punta, dopo l'approvazione del progetto esecutivo, ad aggiudicare i lavori entri il primo trimestre 2023 e avviare i lavori entro la metà del prossimo anno. "Per Ater Pordenone - ha aggiunto Tassan Zanin - il rispetto del cronoprogramma del finanziamento è una priorità, che stiamo perseguendo tramite un attento monitoraggio da parte degli uffici delle varie fasi, a partire dalla progettazione che dovrà essere completata entro il mese di settembre".  Massima attenzione come detto sia ai costi extra che alla riduzione dei disagi per i locatari durante i lavori. "Per quanto riguarda i maggiori oneri rispetto al finanziamento - ha concluso il Presidente -, derivanti dall’elevato aumento dei prezzi degli ultimi mesi, il sistema regionale delle Ater ha aperto un confronto con la Regione per individuare una soluzione condivisa. Nella fase dell’esecuzione dei lavori chiederemo comprensione e collaborazione agli inquilini per gli inevitabili disagi, consapevoli che sapranno apprezzare i vantaggi energetici ed economici che ne deriveranno".