C’è massima allerta incendi boschivi per la prolungata siccità, ma la Regione non rinnova convenzione con i Vigili del Fuoco

Come FriuliSera ne parlavamo già a  novembre dello scorso anno, oggi torna in testa all'agenda della politica del centrodestra del Fvg. Parliamo  dell'annessione dei Vigili del Fuoco, non immediatamente ma a piccoli passi partendo della mancata firma della convenzione fra il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e la Regione Fvg  relativamente agli interventi in aree non urbane boschive. In sostanza l'idea sarebbe quella di regionalizzare tutta la "sicurezza" sotto l'ombrello della Protezione Civile il cui attuale capo e 'il plenipotenziario Riccardo Riccardi.  Peccato che l'esperienza quasi centenaria no si improvvisi leggendo manuali e compilando piani, ma dall'azione sul campo.

Riccardo Riccardi Prot Civ

A denunciare a situazione  è ora  anche il Consigliere Regionale FVG – Gruppo Misto Walter Zalukar: "Lo stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi, spiega Zalukar,  è stato decretato su tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia, a causa del perdurante periodo di siccità. Lo ha annunciato oggi il presidente Fedriga, mentre l'assessore alla Montagna Stefano Zannier

L'assessore regionale Stefano Zannier

invita la popolazione da offrire la massima collaborazione per ridurre i rischi d'incendio". In sostanza, spiega Zalukar, si lanciano allarmi e si chiede l’aiuto dei cittadini, ma non si fa ciò che serve concretamente per la lotta agli incendi boschivi, e cioè firmare finalmente la Convenzione tra Vigili del Fuoco e Regione, che consentirebbe da subito di poter contare sulla disponibilità di pompieri aggiuntivi in rinforzo a quelli dei turni ordinari già sovraccaricati dai compiti di istituto". Le forze antincendio regionali – forestali e volontari - a cui compete in primis la lotta agli incendi boschivi, aggiunge Zalukar,  non sono strutturate per assicurare partenze immediate 24 ore su 24, come un bosco in fiamme esige. Nell’ultima settimana ci sono stati diversi incendi di boschi e sterpaglie, fortunatamente quando c’è l’emergenza chi si muove subito e salva i nostri boschi sono sempre i Vigili del fuoco. E’ andata bene. Ma se fossero stati impegnati in altri interventi? La Regione FVG continua a snobbare i nostri pompieri, non rinnovando una Convenzione, che è scaduta ancora nel settembre 2020 e che tutte altre regioni italiane hanno firmato l’anno passato, proprio per rinforzare le risorse operative nei periodi a maggior rischio incendio come l’attuale. Con il pericolo che il territorio del Friuli Venezia Giulia possa subire dei danni irreversibili dovuti alla mancanza di tempestività nei soccorsi, che solo i pompieri sono in grado di assicurare 24 ore su 24."

https://friulisera.it/autonomia-differenziata-in-fvg-ce-voglia-di-repubblica-del-frico-e-della-jota-nazionalmente-ce-il-rischio-ampliare-la-forbice-delle-diseguaglianze/