Ci ha lasciati Ennio Di Bortolo, con lui se ne va un pezzo di cultura e impegno insostituibile

Chi ha avuto la fortuna di conoscerlo sapeva quanto fosse una brava persona, artista appassionato, sempre disponibile ad aiutare ma anche intellettuale fino e mai banale nelle sue riflessioni. Il ricordo personale delle discussioni nel tinello di casa sua è stato arricchimento davvero insostituibile.  Un uomo di sinistra d'altri tempi, animatore di tante attività culturali e nello stesso tempo sostenitore di rara umanità. Così lo ricorda Furio Honsell un ricordo al quale, come FriuliSera, ci associamo: "Esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Ennio Di Bortolo e la vicinanza affettuosa ai suoi figli e ai familiari. Scompare un'intellettuale impegnato, un'artista, che aveva saputo malgrado la difficile condizione fisica, mostrare un impegno politico e civile straordinari. Attraverso il Circolo Culturale Rinascita che dirigeva da decenni, ha svolto un'azione di stimolo critico e di riflessione profonda sulla nostra società, indicando con fermezza cosa significasse essere antifascista e pensare "a sinistra" in difesa dei più svantaggiati. Negli anni in cui sono stato sindaco (2008-2018) gli incontri presso il circolo Rinascita hanno animato la nostra città. Osservatore attentissimo e sensibilissimo, era instancabile nell'impegno politico, nella capacità di fare rete. La scomparsa di Ennio Di Bortolo lascia la nostra comunità più povera perché sono rare le persone che sanno insegnare così tanta solidarietà."