Comune Sauris, al via potenziamento rete idrica

Incontro a Udine tra CAFC e amministrazione comunale per affrontare la crisi idrica. Annunciato un progetto generale di potenziamento della dotazione idrica comunale di Sauris, che valuti anche l’utilizzo di sorgenti alternative per sopperire alle carenze attuali. Previsione di inizio lavori: primavera 2023.  Questo è l’impegno che CAFC Spa ha preso con il comune montano a seguito delle segnalazioni ricevute dall’amministrazione comunale circa l’intorbidimento delle forniture di acqua potabile. In un incontro con la società, tenutosi presso la sede di Udine, si è confermato lo stato di crisi idrica in atto, acclarato anche dalla Protezione Civile regionale, nonché la necessità di mantenere tutti gli accorgimenti necessari ad evitare sprechi d’acqua. L’amministrazione comunale ha garantito ai vertici di CAFC la sensibilizzazione degli utenti.

GLI INTERVENTI

Le azioni che la società ha in corso riguardano il monitoraggio continuo del sistema acquedottistico, con intervento tempestivo in caso di criticità; la ricerca e la riparazione di eventuali perdite idriche; l’installazione di torbidimetri sulla rete idrica (generano un allarme in caso di detrimento della qualità dell’acqua); il coordinamento con il Comune di Sauris per un tempestivo avvertimento in caso di mancanza di servizio causata da mancanza della risorsa primaria; la fornitura di acqua con autobotte in caso di criticità ulteriore nell’approvvigionamento idrico per mancanza di risorsa primaria; l’avvio di un progetto di ristrutturazione di parte del sistema di adduzione e distribuzione al fine di ottimizzare l’utilizzo delle sorgenti attuali.

DICHIARAZIONI

“Fenomeni di emergenza idrica - sottolinea il Presidente di CAFC Salvatore Benigno - dovuti soprattutto ai cambiamenti climatici in atto, tendono a ripresentarsi negli ultimi anni con una frequenza sempre più preoccupante. Assistiamo a un cambiamento climatico epocale nel quale la piovosità si sta progressivamente riducendo, con un crescente accumulo di un deficit che impatta sulla disponibilità di risorse idriche; oltre a ciò, contestualmente, si assiste a lunghi periodi dell’anno nei quali le temperature medie sono sempre più elevate. Questi interventi, dunque, sono fondamentali per cercare di non disperdere l’acqua e farla arrivare nei punti che rischiano di rimanere a secco”. “L’esito dell’incontro, finalizzato all’individuazione di soluzioni a brevissimo, medio e lungo termine, è stato costruttivo - commenta il Sindaco di Sauris Ermes Petris -. Confido nel fatto che alle proposte concordate seguano azioni concrete”.