Consorzio Bonifica Pianura Friulana: accordo con associazioni categorie agricoltori sugli espropri

E’ stato rinnovato, e aggiornato rispetto alla nuova normativa e alle situazioni che si sono venute a creare nel territorio, l’accordo con le organizzazioni di categoria degli agricoltori sulle procedure espropriative nei lavori del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana.

L’obiettivo è quello di giungere a una positiva e tempestiva conclusione dei procedimenti di acquisizione degli immobili secondo criteri di equità e trasparenza, e di contenere e ridurre al minimo, quindi, l’eventuale contenzioso tra espropriante ed espropriato, grazie alla mediazione e al confronto fra le parti interessate con le organizzazioni di categoria. “E’ una conferma della collaborazione in atto con le organizzazioni di categoria del mondo agricolo - commenta la presidente Rosanna Clocchiatti - sulla base della comune volontà di tutela della attività agricola e a salvaguardia dei redditi e della produzione di questo comparto”.

Il documento (che scadrà a fine 2023) firmato da Pianura Friulana, Federazione Coldiretti Udine, Confederazione Italiana Agricoltori Udine, Confagricoltura Udine, oltre a favorire un proficuo rapporto di collaborazione, stabilisce dei criteri unitari da applicare per ogni tipologia di opera infrastrutturale da realizzare, dalle procedure per la definizione dell’acquisizione in via bonaria degli immobili alla valutazione degli indennizzi.