Covid: Liva (Pd), mettere in sicurezza i buchi della nostra sanità

“Ci sono talmente tanti buchi nella nostra sanità che la priorità assoluta dovrebbe essere dare sicurezza di servizi, cure e prevenzione alla popolazione, soprattutto sul territorio che è in stato di abbandono. Eppure chi ci governa a Trieste dovrebbe averlo capito che salute ed economia prosperano o vanno in malora assieme. E allora convivere col Covid non significa far finta che non esista, né la Giunta regionale deve lasciarlo credere alla popolazione”. Così il responsabile Economia Pd Fvg Renzo Liva, a proposito delle misure di contrasto al Covid in Friuli Venezia Giulia.

“Con l’estate c’è il più che fondato rischio che si smettano di adottare comportamenti prudenti e – sottolinea Liva - proprio quando in Fvg si affermano pericolose varianti come Delta. Il vaccino ci protegge ma le incognite sono molte, come ci avvertono i virologi. Dopo che il Pd l’ha chiesto per settimane, sembra che partiranno lettere che invitano gli over 60 a vaccinarsi: è ancora troppo poco. Serve una campagna pro-vax martellante sui media e forse – conclude l'esponente Pd - i soldi spesi per comprare le pagine per la pubblicità a ‘Io sono Friuli Venezia Giulia’ potevano essere impiegati meglio”.