Covid: Shaurli, Fedriga su vaccini passi da parole a fatti: “FVG di nuovo tra regioni peggiori d’Italia”

“La nostra regione è di nuovo tra le peggiori in Italia per numero di vaccinazioni e a Trieste anche per numero di casi, tanto da esser definita ‘capitale del Covid’ dai media nazionali. Tutto questo non può accadere sempre per malasorte o per colpa del Governo, come è solita raccontare la Giunta regionale. Ci sono state troppo a lungo timidezze, opportunismi e ambiguità da parte del presidente Fedriga. Ora c’è una situazione che può rimettere in difficoltà servizi, imprese e cittadini: ovviamente auspichiamo non avvenga. Il presidente Fedriga ha messo in fila alcune parole chiare su questa situazione e sul sostegno al vaccino, ma manca ancora un passaggio, quello che dalle parole porta all’azione e che nuovamente chiediamo si faccia al più presto: parta una capillare campagna per persuadere i troppi che ancora non si sono vaccinati in questa Regione, si migliori la situazione e la velocità dei tamponi. E’ inutile se non pericoloso, ora, che Fedriga faccia credere che il green pass, appena adottato da Slovenia e Austria, potrebbe venir meno alla fine dell’anno. La lotta contro il Covid non è affatto finita lo dimostra purtroppo ciò che accade in Russia, in Inghilterra e purtroppo anche a Trieste”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, a commentando le parole del presidente della Regione Massimiliano Fedriga, che ha ringraziato “il mondo medico-scientifico che in pochi mesi ha messo a disposizione un vaccino che ci ha consentito di tutelare la salute dei nostri cittadini e l'economia del nostro Paese”.