Covid: Shaurli, Regione Fvg e USR chiariscano “questione mascherine” ai bimbi.

“La Regione e l’Ufficio scolastico regionale vadano in soccorso delle famiglie e chiariscano con i dirigenti scolastici la ‘questione mascherine’ per i bambini. E’ assurdo che dopo settimane di chiusura non ci sia ancora una interpretazione chiara e univoca sulle mascherine per i bimbi della scuola dell’infanzia, è assurdo che ancor oggi ci siano scelte diverse a seconda di territori e istituti comprensivi: alcuni fanno indossare la mascherina a chi in asilo ha compiuto 6 anni, altri interpretano l’obbligo legandolo ai cicli scolastici”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, dopo che si è riaperto il dibattito sull’obbligo o meno di indossare la mascherina per i bambini di sei anni che frequentano la scuola dell’infanzia.
“Nelle nostre interlocuzioni con il Ministero – riferisce Shaurli - pareva chiaro che il discrimine fosse il ciclo scolastico, anche perché appare paradossale avere classi delle materne in cui solo alcuni bambini indossano la mascherina o, per analogia, bambini che non hanno compiuto 6 anni senza mascherina alle scuole primarie”.
“A mesi di distanza in questa Regione non si è fatta ancora chiarezza e – aggiunge il segretario dem - ci sono dirigenti e sindaci che, lasciati soli, ancora si interrogano su che fare, adottando comportamenti diversi. La Regione Veneto ha chiarito e risolto con una semplice ‘Faq’, quindi non pare impossibile fare altrettanto da noi, e con ‘piccole attenzioni’ stare così al fianco delle scuole, delle famiglie e dei nostri bambini”.