Dedica, oggi e giovedì doppio appuntamento anteprime e per la prima volta …al mare

Doppio appuntamento, questa settimana, per Anteprima Dedica, che nel suo percorso a tappe in tutta la regione raggiunge anche il mare e per la prima volta sbarca ad Aprilia Marittima, giovedì 29 luglio, alle 19.30, nella piazzetta Imbarcadero, con la lettura scenica “È ORIENTE”, dall'omonimo libro di Paolo Rumiz, atteso al festival Dedica 2021 nel mese di ottobre.
Protagonisti della serata saranno Manuel Marrese, voce, e Mehdi Limoochi, strumenti a corda. "Sono su un Orient Express che non è un espresso e non è nemmeno Oriente. In Europa l'Oriente non c'è più, l'hanno bombardato a Sarajevo, espulso dal nostro immaginario, poi l'hanno rimpiazzato con un freddo monosillabico astronomico: Est." Così scrive Paolo Rumiz.
“Ci siamo avvicinati alle sue parole – spiega Marrese - al suo sguardo sul mondo, ci siamo fatti viaggiatori con lui, attraverso l'Europa, le sue contraddizioni, i suoi paesaggi, tenendo l'orecchio teso verso Oriente Abbiamo cercato l’Oriente e da questa ricerca ha preso forma il concerto. ingresso gratuito, fino a esaurimento posti, su prenotazione, (tel. 0431 525181
in caso di maltempo l’evento si terrà nello Yachting Club)
Domani, invece, mercoledì 28 luglio, farà tappa a Sesto al Reghena, in piazza Castello, alle 21, il recital “Di velieri, monasteri
 e altre frontiere.
 Itinerari stranianti tra letteratura e geografia”, di e con Angelo Floramo e le musiche di Paolo Forte. “Una di quelle storie che devi per forza raccontare
a chi ami, una volta tornato a casa” – dice Floramo - un viaggio in punta di matita.
Lo scarabocchio preso strada facendo, nella consapevolezza profonda che la vita non è che una ricca esplorazione dell’altro da sé. Un varco inaspettato che si apre attraversando topografie reali o immaginarie, in cui lo stupore nasce sempre dall’incontro con
 le tribù degli umani, oltre i limiti imposti dai confini
 e dalle ideologie. Uno spostarsi nello spazio ingannando anche il tempo. Quando la cripta di un monastero benedettino può diventare la cambusa di un vascello, e la malinconia di un fuoco acceso nella taiga siberiana ha il sapore inconfondibile di un’avventura troppo grande per restare impigliata tra le righe...”. Anche questo lavoro, nato per Dedica, condurrà nel mondo di Paolo Rumiz seguendo dunque il filo rosso di quella frontiera che il giornalista e scrittore triestino ha la capacità di varcare, con la sua penna conducendo il lettore in luoghi che sono spesso vicini a noi, geograficamente, ma allo stesso tempo lontani, sconosciuti. (L’ingresso è gratuito, fino a esaurimento posti, su prenotazione, tel. 0434 699701, in caso di maltempo si terrà nell’auditorium Burovich).

Anteprima Dedica 2021 è organizzato dall’Associazione culturale Thesis con il contributo, il sostegno e la collaborazione di diverse istituzioni, enti, associazioni, realtà private: Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Pordenone, PromoTurismoFvg, Fondazione Friuli, Servizi Cgn, Coop Alleanza 3.0, Crédit Agricole Friuladria, Assilab Previdenza e Servizi Pordenone, Comuni di Azzano Decimo, Budoia, Caneva, Cervignano del Friuli, Codroipo, Cordenons, Latisana, Pordenone, Ronchi dei Legionari, Sacile, Sesto al Reghena, Turriaco, Udine, Zoppola; Festival Contaminazioni Digitali, Bottega Errante, Associazione Leali delle Notizie, Libreria Moderna Udinese/Librerie in Comune, Piccolo Teatro Città di Sacile, Caffè Letterario Codroipese, Circolo della Cultura e delle Arti Pordenone, Ex Tipografia Savio