E’ nata ufficialmente la rete “Tailor made Contract”, network di aziende del Distretto del Mobile

È stato formalizzata con un contratto di rete la nascita di “Tailor made Contract”, un network di imprenditori del Distretto del Mobile che unendo tradizione e creatività sviluppano in rete progetti per il mondo Contract. Mestieri ed esperienze di sei importanti aziende del pordenonese – Emanuele Mariotto, tappezzeria; Biesse Crea, pannelli per mobili; Europavimenti, pavimenti in laminato; Grani-Mar, marmi e graniti; Rik-Fer, ferro e metalli; Torneria Friulana del Legno, legno massello – da oggi in poi concorreranno, in rete e sotto il cappello di Icide, società del Cluster Arredo/Casa Fvg, con i colossi del mercato grazie a numeri e capacità produttive di tutto rispetto: 42.800 mq la superficie complessiva degli stabilimenti coinvolti, 142 dipendenti in totale, circa 30 milioni il fatturato.

I vantaggi del network

“La rete è sempre un elemento di forza – spiega il direttore di Icide, Evelyn Marchesin -. Presentandosi in “gruppo” si offre un’immagine compatta sul mercato di riferimento, si impara a lavorare in squadra con altre realtà del settore, quindi con maggiore flessibilità; senza contare la possibilità di ripartire le spese legate agli investimenti su comunicazione e viaggi”. Altri vantaggi: l’opportunità di attingere a finanziamenti dedicati, come il bando reti della Regione Fvg; una specializzazione elevata nelle singole attività, che combinate fra loro determinano un livello qualitativo di risposta al cliente superiore alla media; anche la sola collaborazione tra aziende può far nascere nuove occasioni di contatto e di sinergia su determinati progetti; la condivisione delle informazioni, oggi essenziale per crescere sui mercati internazionali.

Gli esordi e il debutto

La rete nasce informalmente alla fine del 2016; dopo un primo periodo di “rodaggio”, nel 2017 esordisce con un primo evento al FuoriSalone di Milano, dove si fa notare con uno stand nello Space&Interiors, un’area dedicata alle soluzioni, ai materiali e alle finiture per l’architettura. La rete inizia così a farsi conoscere all’estero, colpendo anche i “nostri” architetti milanesi, interessati a questa innovativa modalità di presentazione. Sempre nel 2017 Tailor made Contract vola in Svezia, rappresentata da Claudio Mazzon della Torneria Friulana del Legno. L’incontro con le realtà dell’arredo svedese si rivela un prezioso scambio di contatti di business e un’opportunità per acquisizione informazioni. Con il 2018 parte un’attività più strutturata e costante: con il supporto di ICIDE (International Center of Italian Design Srl, società del Cluster Arredo/Casa nata dalla pluriennale esperienza del Cluster nel campo dell’internazionalizzazione del sistema Casa) la rete inizia un percorso di promozione nei confronti dei suoi target di mercato italiano e internazionale. A settembre partecipa a Happy Business to You, la borsa del Contract italiano organizzata da Pordenone Fiere. Circa 25 architetti e interior designer provenienti da tutto il mondo entrano in contatto con Tailor made Contract. Grazie alla continuativa attività di promozione, videochiamate in tutto il mondo e visite in azienda di architetti e imprese italiane o estere diventano sempre più frequenti. Sempre più apprezzati l’intuito e la tenacia di questi sei imprenditori, che credono fermamente in una vision comune di crescita commerciale, professionale e del territorio, oltre che nella forza del gruppo a beneficio proprio e degli altri.

Potrebbero interessarti anche...