Economia: Liva (Pd), Bini pensi a crisi conclamate e in arrivo

“Bini ha scelto il momento peggiore per vantarsi: apra gli occhi sulle crisi industriali aperte e si preoccupi di lavorare sulle difficoltà che si stanno preparando per la nostra industria oltre che per le famiglie. La smetta di ripetere l’elenco ufficiale dei casi positivi e si occupi delle situazioni di crisi conclamata e di quelle striscianti che si manifesteranno in conseguenza della guerra contro l’Ucraina, nei settori portanti del manifatturiero e anche nell’indotto. Getti uno sguardo da Trieste a Tolmezzo, dall’Isontino al Pordenonese, e poi Bini si chieda se c’è da brindare”. Lo afferma il responsabile Economia Pd Fvg Renzo Liva, replicando all’assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bini, il quale ha rivendicato che la Giunta ha creato “condizioni favorevoli per l’economia”. “Forse Bini davvero ‘in piena’ identifica se stesso con il Fvg, guarda i numeri della sua azienda e li confonde con i nostri. Ma con tutti i soldi a disposizione della Regione e strumenti come ZLS messe a disposizione dai Governi nazionali anche su spinta di ddl del Pd - conclude Liva – ci mancava solo che la Regione tirasse il freno”.