Economia: Shaurli, crisi non è priorità di giunta Fedriga: Interrogazione su strumenti anticrisi

"Le difficoltà del gruppo Kipre, la situazione della Flex e della Dm Elektron, il calo di ordini di Wartsila e automotive, l’incertezza della cartiera Burgo e dell’intero comparto metalmeccanico dovrebbero essere la priorità assoluta del governo regionale, per attenzione e interventi. Dovrebbero essere questi i temi su cui si impegna permanentemente Giunta e Consiglio Regionale, le urgenze a cui dare risposte concrete e su cui, ove possibile, mettere risorse immediate. Invece Giunta e maggioranza sciupano il tempo di uffici e organi regionali tra non riforme degli Enti Locali e burocratiche 'semplificazioni' ". Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, annunciando un'interrogazione in cui chiede alla Giunta di "spiegare quali siano gli strumenti che la Regione ha dispiegato e intende utilizzare per far fronte a una crisi economica i cui sintomi sembrano diventare sempre più concreti".
Riferendosi al disegno di legge sulla Semplificazione e alla legge di riforma degli Enti locali, prossimamente all'esame del Consiglio regionale, Shaurli evidenzia che "la Lega vuole solo la moltiplicazione delle poltrone e poi ha il coraggio di parlare di semplificazione a proposito di una legge in cui nei primi 4 articoli si istituisce un Comitato permanente alla semplificazione".
"Presentano un assestamento di bilancio che non mette un euro in investimenti, che non da una visione di prospettiva che sia una ma - aggiunge - per oltre metà copre buchi in sanità e nel resto dimostra l’incapacità di spesa di una Giunta leghista che ha fatto sparire dall'agenda politica i temi del lavoro e del futuro della nostra manifattura".