Guardia medica, Liguori (Cittadini) riporta il tema in Aula: «Restano quotidiane le difficoltà a garantire il servizio sui territori. Urgente un nuovo modello organizzativo»

La consigliera regionale Simona Liguori (Cittadini) riporta il tema delle guardie mediche in Aula con un’interrogazione: «L’assessore spieghi i disservizi relativi al servizio di Continuità assistenziale di Monfalcone e Grado segnalati dai cittadini nel fine settimana del 7 ed 8 maggio». «Purtroppo siamo costretti a riportare ciò che gli utenti registrano - aggiunge Liguori, nel presentare l’atto volto a conoscere dalla Giunta regionale le modalità di organizzazione del servizio nello scorso weekend -. Al netto della carenza dei medici è necessario da parte della Regione condividere con le Aziende Sanitarie un nuovo modello organizzativo che assolva alle esigenze di efficienza e di sicurezza per gli utenti e i professionisti».

--