Iiro Rantala, in esclusiva nazionale chiude sabato 12 Il Volo del jazz

Si chiude con un esclusiva nazionale la sedicesima edizione del Volo del Jazz, festival organizzato dal Circolo Controtempo di Cormòns: sabato 12 giugno Teatro Zancanaro di Sacile, alle 18:30, c’è il concerto “Piano solo” dell’acclamato pianista finlandese Iiro Rantala. Vero maestro del pianoforte moderno, "un fenomeno naturale sui tasti" (così lo ha definito “Jazz thing”), Rantala è nato a Helsinki nel 1970, dove ha studiato presso il dipartimento di musica jazz della Sibelius Academy per poi proseguire gli studi di pianoforte classico alla Manhattan School of Music di New York.

Per vent'anni Rantala, musicista capace di sconvolgere ogni schema, ha conquistato i palcoscenici del jazz d'Europa e non solo, con il suo anarchico "Trio Töykeät", la band jazz più famosa della Finlandia fondata nel 1988, spaziando dal jazz alla classica, al pop e alla tradizione musicale e folk scandinavo, con molto sentimento e malinconia ma anche con arguzia e fascino. “Intelligenza, umorismo, molto sentimento, idee imprevedibili e la migliore arte del pianoforte.” – scrisse la testata tedesca FAZ a proposito del suo album di debutto con ACT “Lost Heroes”, vincitore dell’ECHO jazz award. Un album che ha segnato un punto di svolta nella musica del musicista finlandese: l’energia selvaggia e incontrollata dei primi tempi ha lasciato spazio a note più melodiche, armoniche ed elaborate, anche se l’arguzia di Rantala traspare sempre. E così fanno le sue eccezionali capacità tecniche di formazione classica. Vincitore di tutti i principali premi jazz in Finlandia, Rantala è anche un pianista classico virtuoso: tra i brani classici composti, il Concerto per Pianoforte e il Concerto in G♯ΔA♭.
Il musicista riesce a unire elementi che sembrano contraddirsi l’un l’altro: è sia un artista acclamato e pluripremiato dalla critica, ma, allo stesso tempo, stupisce e attrae un pubblico molto vario. Si esibisce regolarmente sia nei principali festival e jazz club, sia nelle più esclusive sale di musica classica, in solo, come leader di vari trii – e anche con l’orchestra al completo. Dopo il Trio Töykeät, scioltosi nel 2008, ha fondato la formazione Iiro Rantala New Trio.

A Sacile Rantala suonerà i suoi più famosi successi tratti dagli album Lost Heroes, My Working Class Hero e My Finnish Calendar.
Lost Heroes, pubblicato nel 2011, è un eclettico omaggio a compositori e musicisti che hanno ispirato il suo percorso: tra i brani in programma, Tears for Esbjörn, sentito tributo al pianista Esbjörn Svensson prematuramente scomparso e Pekka Pohjola, dedicato al compositore finlandese Pekka Pohjola, apprezzato esponente del rock progressive e della musica strumentale. My Working Class Hero (2015) è interamente dedicato al lavoro del grande maestro John Lennon, di cui presenta le personali interpretazioni di Woman e Imagine. Non mancheranno tracce dell’album del 2018, My Finnish Calendar, in cui ogni brano rappresenta un mese dell’anno e racchiude un universo artistico unico e autonomo, che è parte del percorso di questo straordinario musicista.