Il cordoglio della politica per prematura scomparsa di Pierluigi Di Piazza

Morto don Di Piazza: Shaurli (Pd), sgomento e dolore
"Sgomento, dolore, commozione sono i primi sentimenti di fronte alla scomparsa di un grande uomo come Don Di Piazza. Poi ripensi, ti rimangono i confronti con lui sempre pacati quanto schietti e diretti, senza eufemismi, sempre dettati dalla sua immensa carità cristiana, dal suo amore verso l’umanità. E ti rendi conto che tutti noi, questo territorio, ha una gigantesca responsabilità: cogliere e far vivere almeno in parte il suo pensiero il suo esempio. Mandi Pierluigi, grazie Don Di Piazza". È la riflessione del segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, in occasione della morte di don Pierluigi di Piazza.

 

Profondo cordoglio del Patto per l’Autonomia per la scomparsa di don Pierluigi Di Piazza. Moretuzzo: «Perdiamo una delle ultime voci profetiche del nostro tempo»

«Oggi ci lascia un grande uomo, che per tutta la vita, con costanza e rigore, ha cercato giustizia, verità, uguaglianza, pace, condivisione». I consiglieri regionali del Patto per l’Autonomia Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli esprimono il loro cordoglio per la scomparsa di don Pierluigi Di Piazza, fondatore del Centro di accoglienza “Ernesto Balducci” di Zugliano, che ricordano con gratitudine per l’esempio e l’impegno costante a favore di chi sta ai margini, per la capacità di visione e la fondamentale opera di promozione culturale. «Facciamo nostri i suoi insegnamenti e la speranza di don Pierluigi che ciascuno impari a prendersi cura, per quanto può, delle sorti degli altri». «Perdiamo una delle ultime voci profetiche del nostro tempo», aggiunge il capogruppo Moretuzzo, legato da una profonda amicizia a don Di Piazza.

 

La comunità di Articolo Uno del FVG esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Pierluigi Di Piazza

E' stato prete degli ultimi, testimone e operatore di solidarietà attiva.

 

Un ricordo per la scomparsa di Don Pierluigi Di Piazza da Furio Honsell di Open Sinistra Fvg

"La scomparsa di Pierluigi Di Piazza lascia un vuoto profondo. È stato un interprete straordinario dell'impegno a difesa dei diritti civili e umani. È stato tra i primi a comprendere la tragedia delle migrazioni dal Sud del Mondo e a insegnare a tutti il dovere dell'accoglienza e di non voltarsi dall'altra parte. Ha fatto del Centro Balducci di Zugliano un modello universale di accoglienza, pur nelle eccezionali difficoltà economiche. Ebbi il privilegio, quando ero Rettore nel 2006, di conferirgli con
queste motivazioni la laurea Honoris Causa in Economia della Solidarietà. A noi che rimaniamo il compito di far crescere il suo insegnamento." Così si è espresso il consigliere regionale Furio Honsell di Open Sinistra Fvg.

Il Gruppo consiliare regionale Cittadini partecipa al cordoglio per la scomparsa di don Pierluigi Di Piazza, ricordandolo per il suo impegno esemplare a favore dei più deboli.

"Don Pierluigi Di Piazza - ha affermato Simona Liguori - rimarrà per sempre nei nostri cuori come una Persona che ha sempre perseguito il Bene della collettività. Al Suo esempio dovremmo tendere ciascuno di noi, nella nostra quotidianità, con i nostri talenti, dandoci la mano e facendoci forza nella vita di tutti i giorni". Così la consigliera Simona Liguori ricordando la scomparsa del sacerdote degli ultimi e fondatore del Centro Balducci.

 

Morto don Di Piazza: Pascolat (Pd), era punto riferimento

"La morte di Pierluigi Di Piazza è una grande dolore per tutti noi. Se ne va un punto di riferimento per tutti coloro che credono nella pace, nel dialogo tra i popoli, tra le religioni, tra le persone e soprattutto per tutti coloro che hanno cuore i destini dei milioni di poveri che reclamano diritti e giustizia su questa Terra offesa proprio ora da chi immagina di risolvere i problemi con le invasioni e con la forza degli eserciti". Il segretario del Pd provinciale di Udine Roberto Pascolat esprime il suo cordoglio per la scomparsa di don Pierluigi Di Piazza. "Il PD friulano ha condiviso con lui un bellissimo percorso tra i nostri circoli - ricorda il segretario dem - per parlare della rivoluzionaria enciclica di Papa Francesco 'Laudato sii'. Mancherà a tutti noi, credenti e no, che ora più che mai sentiamo il bisogno di uomini generosi, maestri di speranza e di umanità".

Morto don Di Piazza: Serracchiani, era speciale

"Don Pierluigi era una persona speciale, sempre attento agli ultimi, un innovatore coraggioso, libero. Ha seguito e predicato con coerenza il magistero cristiano, e ha praticato senza risparmio l'impegno sociale e politico, non temendo di essere 'segno di contraddizione' e quando è stato necessario 'pietra dello scandalo'. Col suo Centro Balducci, alla cui comunità va un pensiero commosso, ha svolto un lavoro che ci ha messo spesso di fronte alla durezza dei fenomeni migratori ma anche alla generosità intelligente di tanti operatori. Ci siamo scritti quando morì David Sassoli, ora non c'è più nemmeno lui e già ci manca". Così la presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani ricorda don Pierluigi Di Piazza.

Rosato (IV) scomparsa don Pierluigi Di Piazza lascia un vuoto 

La scomparsa di don Pierluigi Di Piazza lascia un vuoto. In tanti abbiamo apprezzato il suo essere punto di riferimento per l’intera comunità per il suo impegno religioso e civico portato avanti per tanti anni con determinazione e passione, sempre dalla parte degli ultimi. Voglio esprimere tutta la mia vicinanza per la dolorosa perdita alla Comunità parrocchiale di Zugliano e a il Centro di Accoglienza e Promozione Culturale “Ernesto Balducci”.

Morte don Di Piazza. Fedriga:  spese la sua vita per gli altri
La scomparsa di don Pierluigi Di Piazza segna la perdita di un protagonista della scena regionale che ha speso tutta la sua vita per gli altri, una figura che ha avuto un ruolo importante e sempre riconoscibile sul piano spirituale e sociale. Lo dichiara il presidente della giunta regionale del  Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga.

Il dolore degli iscritti di Rifondazione Comunista per la scomparsa di don Pierluigi Di Piazza

Rifondazione Comunista esprime il dolore di tutti i suoi iscritti per la scomparsa di don Pierluigi Di Piazza, un uomo buono, sempre vicino, senza se e senza ma, a chi aveva più bisogno di aiuto e di solidarietà. Abbiamo sempre condiviso le sue posizioni in campo sociale e di visione del mondo e dell'umanità, anche recenti, anche quando, come è spesso accaduto, quasi tutte le organizzazioni politiche esprimevano distanze e distinguo. Perdiamo un grande compagno di viaggio, una voce ferma e forte, ma non dimenticheremo il suo pensiero, la sua azione sempre concreta, la sua forza e il suo sorriso. Così Roberto Criscitiello segretario regionale di Rifondazione Comunista