In Italia e in Europa c’è chi chiede una lista unica di sinistra. Assemblea di “area” il 23 marzo a Monfalcone

Sabato 23 marzo a Monfalcone dalle 9.00 alle 13.30 si svolgerà una Assemblea Regionale organizzata dal Circolo del Manifesto di Trieste e dall'Associazione “Porto Futuro” di Monfalcone presso il Cineteatro Kinemax. L'iniziativa è  propedeutica ad una lista unica di sinistra alle prossime elezioni europee e non solo. Spiegano in una nota gli organizzatori: “Non esiste il centrosinistra in Europa, e in Italia La “formula” del centrosinistra era già desueta negli anni '70 del secolo scorso; ha funzionato male con Prodi , è stata esiziale con chi ha voluto inseguire Renzi per un berlusconismo soft ed ora spera in Zingaretti. Semmai ha funzionato , da noi ed in Europa un accordo di potere tra Pse e Ppe , che hanno gestito male la crisi ed imposto il neoliberismo e l’austerity per aggravare le condizioni di vita e di lavoro di milioni di lavoratori , giovani e pensionati. Contro questo malgoverno , subalterno ma coprotagonista di scelte economiche che hanno avvantaggiato il potere finanziario e le sue espressioni sociali , il mondo della ricchezza, delle multinazionali, del comando d’ impresa ma anche di affaristi e speculatori, banchieri e bancarottieri, ceo e trader, serve un’altra europa che dica : prima le persone dei profitti”. “Per un’ altra Italia ed un’Altra Europa, se si vuole fermare la destra, i sovranismi che incitano al nazionalismo, i nazionalisti che incitano alla xenofobia ed al razzismo oggi serve altro: un ragionamento un po' più alto, uno spirito di resistenza inclusivo ed allargato, un fronte sociale , con alto tasso di democrazia e partecipazione ( vedi Roma il 9 febbraio e il 2 marzo a Milano), servono esempi come Riace , serve costruire disobbedienza civile , avere un progetto ,fare e soprattutto saper fare opposizione non solo nelle istituzioni , ma nella società , quindi rifondare uno spirito “ci ellenistico” ma di un Comitato di Liberazione Nazionale vero, unitario , costruito dal basso e con un disegno forte di alternativa. Se invece si seguita a riproporre già percorse strade , il danno sarà ancor più evidente e la deriva del paese inarrestabile”. Per tutto questo, chiosano gli organizzatori della manifestazione “ vogliamo una sola lista di sinistra, Antiliberista, antifascista, antirazzista, antisessista ma progressista, europeista ed ecologista. All'Iniziativa parteciperà Roberto Morea del coordinamento nazionale Trasform! Italia.