Insiel e Polizia Postale hanno firmato un protocollo sulla sicurezza informatica

Un protocollo d'intesa per la prevenzione e il contrasto dei crimini informatici è stato sottoscritto oggi nella questura di Trieste dal presidente di Insiel spa Simone Puksic, dalla dirigente del compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni del Friuli Venezia Giulia Enrica Patti e dal questore di Trieste Giuseppe Petronzi, alla presenza dell'assessore regionale alla Funzione pubblica e ai Servizi informativi.

La firma s'inserisce nel contesto del potenziamento della sicurezza informatica entro il quale i sistemi e le reti telematiche di supporto alle funzioni istituzionali di Insiel sono da considerare infrastrutture sensibili di interesse pubblico. L'accordo punta a rafforzare la prevenzione e il contrasto a ogni forma di accesso illecito, anche tentato, che miri a interrompere servizi di pubblica utilità, a sottrarre informazioni e a porre in essere qualsiasi ulteriore attività illecita.

Con il protocollo d'intesa siglato oggi, che ha validità di tre anni, Insiel ed il compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Friuli Venezia Giulia si impegnano a sviluppare un piano di collaborazione per la condivisione e l'analisi di informazioni su emergenze relative a vulnerabilità, minacce e incidenti dannosi per la regolarità dei servizi di telecomunicazione e l'identificazione dell'origine di attacchi destinati a infrastrutture tecnologiche collegate a Insiel. L'accordo prevede anche che le parti possano sviluppare attività formative congiunte.

La Regione Friuli Venezia Giulia, con l'assessore alla Funzione pubblica e ai Servizi informativi, ha indicato nel protocollo odierno la conferma nell'impegno a irrobustire i sistemi di gestione delle informazioni per garantire che i servizi a favore dei cittadini siano sempre eccellenti all'interno del perimetro regionale, grazie anche all'utilizzo di un'infrastruttura di connettività in fibra ottica di proprietà.

Il Friuli Venezia Giulia, è stato ricordato, è ad oggi l'unica Regione in Italia ad aver istituito un Computer security incident response team (team preposto a rispondere in caso di incidenti informatici), il Cert-RaFVG, registrato nell'indice degli Csirt europei tenuto da Enisa, l'Agenzia europea per la sicurezza informatica, e riconosciuto dal Cert Coordination Center (Cert/Cc), il Centro internazionale per la sicurezza informatica.

Potrebbero interessarti anche...