Interrogazione parlamentare di Sinistra Italiana a firma di Nicola Fratoianni sulla situazione della Flex

Sinistra Italiana ha presentato una nuova interrogazione parlamentare a firma dell'On. Nicola Fratoianni sulla situazione della Flex di Trieste. "Si tratta, spiega una nota dell'organizzazione politica,   della seconda interrogazione dopo che la prima, datata maggio 2021, non ha ricevuto risposta alcuna dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero del Lavoro". "Nel testo dell'interrogazione, prosegue Sinistra Italiana,  si chiede quali iniziative vuole assumere il governo per garantire la sopravvivenza di una azienda in salute e strategica come Flex: i circa 580 lavoratori e lavoratrici della Flex di Trieste (tra i quali sono presenti in organico diversi lavoratori interinali, spesso con anzianità superiore ai 10 anni) da mesi sono impegnati in una vertenza per impedire alla proprietà di procedere con la delocalizzazione della produzione verso gli stabilimenti presenti in Romania. Eppure il bilancio è il migliore rispetto agli ultimi 3 anni al punto che sono stati distribuiti premi al personale". "I lavoratori della FLEX stanno esaurendo gli ammortizzatori sociali e si prospetta un natale da incubo per molti di loro, il governo deve agire al più presto per salvare una realtà produttiva in salute dalla sete di profitto del gruppo multinazionale che la amministra. FLEX produce materiali all'avanguardia e strategici per la nazione in tema di digitalizzazione, il governo dei sedicenti competenti dovrebbe tenerne conto soprattutto in tema PNNR. Abbiamo incontrato i lavoratori il 23 settembre assieme ai compagni di Adesso Trieste e a Riccardo Laterza: il nostro segretario Fratoianni ha raccolto ancora una volta il loro grido disperato. Il governo si girerà dall'altra parte nuovamente o finalmente darà delle risposte?" dichiara il segretario regionale di Sinistra Italiana, Sebastiano Badin. "Sinistra Italiana, conclude il comunicato stampa,  è al fianco dei lavoratori della Flex e della loro lotta per un posto di lavoro degno e sicuro, chiede un'azione straordinaria del governo che tenga conto della strategicità del settore industriale in cui Flex si inserisce".

Clicca per leggere il testo dell'interrogazione dal testo della Camera dei Deputati: