Italiani brava gente: cinque ragazzi indagati per violenza sessuale di gruppo a Lignano

Lignano, cinque ragazzi sono indagati per violenza sessuale di gruppo ai danni di una diciottenne friulana che aveva accettato l'invito di un conoscente. Dalla prima ricostruzione dei fatti sembra che la ragazza abbia incontrato  casualmente sul lungomare di Lignano il conoscente. Ne è seguito  l’invito a casa dell’amico insieme ad altri due ragazzi. La giovane accetta con l’idea di stare  in compagnia dei coetanei per bere qualcosa. Ma, secondo il racconto della vittima, all’improvviso la situazione  cambia e i giovani si fanno meno amichevoli. Secondo l’accusa, nell’appartamento in cui il giovane sta trascorrendo le vacanze, scatta la violenza sessuale. Poco dopo al terzetto si aggiungono altri due ragazzi e  anche loro avrebbero abusato della giovane, ma lei  riesce a scappare. Raggiunge prima un amico e poi il padre e si confida. Il genitore si fa indicare l’appartamento teatro dell’episodio, lo raggiunge e per entrare sfonda la porta d’ingresso. Per sfuggire all’uomo i cinque, tutti italiani, di età compresa tra i 17 e i 21 anni, si barricano in una stanza pare utilizzando il mobilio. A quel arriva la  Polizia, chiamata dai vicini allarmati dalle urla. L'intervento degli agenti dà il via agli accertamenti dei fatti e delle responsabilità. I cinque giovani sono indagati a piede libero per violenza sessuale di gruppo. mentre la ragazza è stata visitata in una struttura sanitaria.

Maria Asperto