Manifestazione contro l’aggressione dell’Ucraina a Udine: oltre 500 persone in piazza ma troppe parole

La manifestazione contro la guerra in Ucraina promossa da varie associazioni è riuscita, probabilmente andando oltre le aspettative degli organizzatori, infatti lo slargo davanti alla Prefettura di Udine non è stato sufficiente a contenere le persone, costringendo i vigili a chiudere la viabilità. La manifestazione per dire no alla guerra mossa dalla Russia contro l'Ucraina  ha visto circa 500 persone scendere  in piazza, il fattore maggiormente positivo è che al fianco delle persone già "storicamente" molto sensibili alle tematiche della pace, si sono presentati molte decine di ragazze e ragazzi,  giovani intorno ai 20 anni che evidentemente hanno compreso la portata di quanto avvenuto, nella consapevolezza che l'atto di aggressione militare non può essere giustificata in nessun caso. Molte organizzazioni ed associazioni che hanno indetto la manifestazione e, purtroppo, ognuna o quasi ha voluto parlare per raccontare il proprio pezzetto di verità, una brutta abitudine che non solo è poco utile sul piano della comunicazione, ma sfilaccia la manifestazione e soprattutto annacqua le idee. Comunque piccola critica a parte,  bene che anche il Friuli abbia voluto partecipare alla mobilitazione nazionale contro  questa avventura militare russa che potrebbe drammaticamente avere conseguenze future pesanti e non solo per il popolo ucraino. Queste le associazioni organizzatrici: Donne in Nero Ud, ANPI provinciale Ud, Arcigay Friuli, Associazione Culturale “el tomàt” Buia, Associazione Immigrati Pn, Associazione L’Arca della Pace, Associazione La Tela, Centro “E. Balducci” Zugliano, Centro Studi e Ricerche IDOS Roma, Ce.VI, Circolo ARCI “Tina Merlin” Montereale Valcellina, Circolo ARCI Arcipelago Cordenons, Circolo ARCI MissKappa, CNCA FVG, BenKadì aps, Dalle Parte dei Bambini Onlus, CGIL Ud, Le Donne Resistenti, Libera FVG, Libertà e Giustizia Ud, Linea d’Ombra Ts, Oikos Onlus, Ospiti in Arrivo, Rete DASI FVG, Rete Radié Resch, Rete Solidale Pordenone, SeNonOraQuando? Ud, Strada Facendo Manzano, Time for Africa, USI Ud.