“Notti di mezza estate”: arte, teatro e musica a Lignano Sabbiadoro

Udine, 11/07/2019 - Piazzale del Castello - Udine Estate - Stagione Metamorphosis - "Carmina Burana" - Orchestra giovanile Filarmonici Friulani -- Foto Luca A. d'Agostino/Phocus Agency © 2019

L’estate di Lignano Sabbiadoro si arricchisce di un nuovo appuntamento culturale en plein air: “Notti di mezza estate”. Dal 29 giugno al 3 agosto, sei serate, tutte a ingresso gratuito, dedicate alla musica, al teatro e all’arte nella suggestiva cornice della pineta della Chiesetta di Santa Maria del Mare. Promossa dal Comune di Lignano Sabbiadoro insieme all’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani, la rassegna va ad arricchire la proposta culturale della città con nomi noti e talenti emergenti del territorio e non soltanto.

Come riassume Ada Iuri, Assessore alla Cultura, “pensando alle giornate di sole di Lignano Sabbiadoro, si è voluto realizzare una serie di appuntamenti che regalino al cuore delle persone momenti di dolcezza, di riflessione, di serenità, di fiducia, quasi di preghiera per vivere meglio il tempo personale e condiviso.”

Alex Sebastianutto

IL PROGRAMMA - Tre le serate delle quali sarà protagonista la musica con l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani: il 29 giugno, alle ore 21.00, con “Insolita Classica” che vedrà la partecipazione come solista del sassofonista Alex Sebastianutto e la partnership con l’Orchestra San Marco di Pordenone e l’Accademia d’Archi Arrigoni di San Vito al Tagliamento.

Segue, il 9 luglio, sempre alle ore 21.00, “!Mandi! Omaggio a José Bragato”, suggestiva serata interamente dedicata all’America Latina e alla musica del violoncellista e compositore nato a Udine ed emigrato a Buenos Aires dove conobbe e collaborò con Astor PIazzolla, padre del Nuevo tango.

“Notti di mezza estate” prosegue il 16 luglio, ore 21.00, con un’inedita serata dedicata a Dante Alighieri: “Su Dante, riflessioni e letture dalla divina commedia”. A 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta, le parole della sua Commedia hanno molto da raccontare al nostro tempo. A farsi interpreti del testo dantesco e del suo messaggio saranno don Alessio Geretti e l’attore Massimo Somaglino.

C’è un filo rosso che lega la “Piccola età glaciale” veneziana del Settecento con la crisi climatica di oggi, e si intreccia con le burrasche del mar Egeo e l’ironico contrasto tra Würm (il nome dell’ultima grande età glaciale, terminata circa 10.000 anni fa) e Warm, “caldo”, cioè la caratteristica che diventerà sempre più evidente nel clima futuro. Venerdì 23 luglio, questa volta alle ore 19.30, “Notti di mezza estate” ospita l’inedito progetto “Stagioni - Ieri, oggi, domani” dell’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani che, insieme al meteorologo Luca Mercalli, va a dipanare e descrivere questo viaggio nel tempo. Il tutto grazie alla musica di A. Salieri, A. Vivaldi, F. Schubert, F. J. Haydn, L. Gioco e a parole originali per raccontare come le stagioni si trasformano, e di come si evolvono ai nostri occhi.

Il 29 luglio, nuovamente alle ore 21.00, sarà il trio Fabiano Fantini, Elvio Scruzzi e Claudio Moretti, ovvero il Teatro Incerto, a farsi in quattro insieme ad Angelo Floramo e porteranno a Lignano il loro nuovissimo spettacolo “Guarnerius”, co-produzione di CSS Teatro stabile di innovazione FVG, aArtistiAssociati, La Contrada Teatro Stabile di Trieste e Teatro Miela/Bonawentura. Un viaggio vero e proprio quello dei tre cramars partiti da Gradisca di Sedegliano alla volta di un monastero in Svizzera per dare la triste notizia della morte di Guarnerio d’Artegna. Ad accoglierli, però, troveranno un monaco benedettino sui generis, Adelmo interpretato da Floramo, che condividerà con loro non soltanto alcuni assaggi della vita del celebre umanista che ci ha donato la prima biblioteca pubblica del Friuli, ma anche una buona fetta di prosciutto.

Conclude il programma della prima edizione della rassegna “Notti di mezza estate” Vittorio Sgarbi, ormai di casa a Lignano Sabbiadoro, che il 3 agosto, ore 21.00, presenterà il suo nuovo libro “Il bene e il male. Dio, Arte e Scienza” edito da La Nave di Teseo (2020). A dialogare con il critico e storico dell’arte, sarà nuovamente don Alessio Geretti in un volo imprevedibile di indagine sul concetto del bene.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. È possibile prenotare utilizzando l’app EILO (disponibile gratuitamente per iOS e Android), oppure collegandosi a https://goeilo.web.app/, oppure scrivendo un’email a prenotazioni@eilo.it
In caso di maltempo, le serate si svolgeranno al Cinecity, via Arcobaleno 12, Lignano Sabbiadoro.

Informazioni - info@filarmonicifriulani.com | 3495003366