Ogm: Shaurli (Pd), da Regione Fvg scelta lungimirante

“La sentenza della corte Ue conferma non solo la legittimità di una scelta ma soprattutto la sua lungimiranza. Il Friuli Venezia Giulia non può che caratterizzarsi per l’identificazione fra prodotti e territorio, non può che puntare sulla valorizzazione della sua biodiversità e sulla tipicità di produzioni sostenibili e uniche. Anche nelle difficoltà, oggi ancor di più dobbiamo capire che non possiamo piegare la natura al mercato e alla mera convenienza ma dobbiamo rispettarla. Innoviamo puntando sull’agricoltura di precisione, sul risparmio idrico, sulla riscoperta di colture e varietà resistenti ai cambiamenti climatici”. Lo dichiara il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, già assessore all’Agricoltura, in merito alla decisione della Corte di giustizia Ue, per la quale, a determinate condizioni, il divieto di coltivare mais geneticamente modificato previsto dalla legge regionale del Friuli Venezia Giulia non è contrario al diritto dell'Ue.