Ospedali di Cividale, Gemona e Maniago, Liguori (Cittadini): «presidi necessari alla sanita’ post-covid»

«E’ forte la necessità di rivedere il ruolo degli ospedali territoriali e di ripensare alla organizzazione della sanità di prossimità, tenendo conto delle risorse europee del Recovery plan e con l’obiettivo di migliorare l’assistenza sanitaria pubblica». Così Simona Liguori, consigliera regionale dei Cittadini, nel corso della seduta della Commissione III. Lo spunto è arrivato dalla petizione firmata da 3.694 cittadini sulla salvaguardia delle attività ospedaliere presenti nel Presidio ospedaliero di Cividale, battaglia di cui la rappresentante dei civici si è fatta più volte portavoce. «Il tema della sanità di prossimità, in particolare per chi vive nelle zone disagiate, è di fondamentale importanza: ospedali come quelli di Cividale, Gemona e Maniago, erogano servizi e possono ridurre la pressione sugli ospedali hub ad alta specialità - aggiunge Liguori -. Per questa ragione siamo disponibili a condividere con Giunta e Consiglio un lavoro che tenga conto anche dell’impatto che la pandemia ha avuto sulla assistenza ospedaliera e territoriale, come previsto dal decreto ministeriale 70 Balduzzi del 2015. Tutto quello che potremo elaborare insieme, rivedendo quella normativa, potrà essere portato dalla Regione al Governo centrale».