Polinote Music Room protagonista lunedì prossimo il batterista Luca Colussi

Luca Colussi

Continuano gli appuntamenti online nel salotto musicale della Polinote Music Room. Lunedì 22 marzo alle 21, il batterista Luca Colussi si racconta in un'intervista tra musica ed esperienze di vita. L'appuntamento – arricchito dalle opere di Diego Flaiban - verrà trasmesso sulla pagina Facebook di Polinote Music Room, progetto che affianca la già ampia attività di formazione musicale offerta dalla scuola di musica Polinote. A presentare e a intervistare sarà il musicista e insegnante Giovanni
Truant. Polinote Music Room, arricchita è un progetto realizzato dalla scuola di musica Polinote di Pordenone, la cui direzione artistica è affidata ai batteristi Luca Colussi e Giovanni Truant. Il progetto è realizzato in collaborazione con il Comune di Pordenone, l'Associazione Sviluppo Territorio C’entro Anch’io di Pordenone, lo studio grafico
Interno99 di Cordenons e col supporto tecnico di Davide Pettarini della cooperativa Claps. Luca Colussi, giovanissimo inizia a studiare batteria sotto la guida di Nevio Basso, per poi continuare lo studio approfondendo diversi stili e partecipando a seminari e stage con Kenny Wheeler, John Taylor, Fred Hersch, Elvin Jones, Joey Baron, Eliot Zigmund, Gilson Silveira, Bruno Castellucci. Perfeziona lo studio del jazz con Marc Abrams, Glauco Venier, Stefano Battaglia e Roberto Dani. Collabora con molti musicisti noti della scena jazzistica europea ed italiana (tra gli altri David Liebman, Andy Gravish, Amir Elsaffar, John Taylor, Julian Siegel, Mike Applebaum, Peter Soave, Fabrizio Bosso, Mauro Negri, Roberto Ottaviano, Roberto Cecchetto, Sandro Gibellini, Antonio Onorato, Marco Tamburini, Flavio Boltro, Fulvio Sigurta', Francesco Bearzatti, Mauro Ottolini), esibendosi in molte rassegne italiane e straniere (tra cui Kragujevac Jazz Festival, Monaco Festival, Umbria Jazz, Veneto Jazz, Garda Jazz Festival, Fano Jazz, Euro Jazz, Mantova Musica Contemporanea, No Borders Music Festival, Radio Rai 3 (Milano), Radio Rai Trieste, Mittelfest, Ovarock, Festivalshow,
Carniarmonie, Jazz And Wine).  Dal 2002 suona stabilmente nella Niente Band; con il gruppo, che è parte integrante degli spettacoli del Pupkin Cabaret (Teatro Miela,
Trieste), ha modo di collaborare con Vinicio Capossela, Paolo Rossi (Zelig 2007), Vitaliano Trevisan, Renato Sarti e con la Radio Televisione Slovena. Partecipa a diverse produzioni teatrali e di accompagnamento a film muti, tra cui Ben Hur, Gli ultimi giorni di Pompei, Il gabinetto del dottor Caligari. Dal 2002 collabora con la Multimedia Edizioni, casa Editrice di Poesie (Salerno), per la quale suona al “Sarajevo Festival Poesia” e al “Pistoia Festival Poesia” (accompagnando moltissimi poeti stranieri e
italiani). Tra i diversi riconoscimenti ricevuti figurano il “Premio Nazionale delle Arti” (Roma) con il gruppo Namòs (2004), il premio “Luca Flores” come miglior solista al concorso “Barga Jazz (2010), A gennaio 2021 esce “Segni”, primo album da leader, registrato ed edito da Artesuono, in trio con Alessandro Turchet al contrabbasso e Paolo
Corsini al pianoforte. Dal 2010 insegna batteria jazz al Conservatorio di Udine. Dal 2019 collabora con la scuola di musica Polinote di Pordenone in veste di direttore artistico del progetto Polinote Music Room e come insegnante cura i corsi di specializzazione dedicati alla batteria.